Seguici su Twitch

La Fortitudo vince con solidità contro una Napoli distratta ed imprecisa

E' la Fortitudo Bologna a portarsi a casa i due punti, dopo una partita molto attenta, specialmente in difesa

Scritto da Massimo Guerrieri  | 
Durham porta la palla, disturbato dalla pressione di Marini

Dopo quaranta minuti, è la Fortitudo Kigili Bologna a portarsi a casa i due punti, conseguenza di una partita molto solida su tutti e due i lati del campo. Una difesa attenta ed ordinata ed un attacco che raramente sbaglia portano la squadra di Martino a 10 punti in classifica, che significano due punti di vantaggio sulla tanto temuta zona retrocessione. Per Napoli, invece, si tratta della terza sconfitta consecutiva, incassata dopo una brutta prestazione, con una difesa fin troppo blanda ed una fase offensiva tenuta in piedi dal solo Parks.

La cronaca

PRIMO QUARTO

Gioco a due tra Benzing e Durham e tripla dello statunitense. Altri due per Durham e questa volta il gioco a due è con Frazier. In tutti e due i casi porta palla il playmaker della Effe, che chiede ai suoi compagni una riapertura in angolo. Schiacciata di Lynch su un rimbalzo offensivo per i primi due punti di Napoli. Perde palla Pargo ma Frazier non concretizza: dopo 3 minuti, sono due palle perse a testa. Altri due per Lynch che sotto canestro fa la voce grossa. E’ 4-5 dopo 3 minuti. Gioco a due tra Parks e Lynch e altri due per il centro di Napoli. Tripla di Frazier per la risposta della Effe, che segna ancora, dopo l’ennesima palla persa di Napoli. L'unica soluzione offensiva di Napoli, fino ad ora, è la palla dentro l'area per Lynch, ma Parks si mette in proprio e ne mette due. Sei punti consecutivi per Parks, che ne mette altri due in transizione dopo una palla persa da Groselle, 12-10 e Martino è obbligato a chiamare il timeout. Grande penetrazione di Gudmundsson, che sfrutta un buco della difesa di Napoli e prende fallo sul tiro, facendo 2/2. Gioco a due tra Aradori e Frazier, alzata dell’americano e schiacciata di Totè. Dalla media distanza, arresto e tiro di Frazier che firma il parziale di 0-6. 2/2 di McdUffie riportano Napoli a -2, sul 14-16, quando mancano due minuti alla fine del quarto. Stoppata meravigliosa di Parks su Totè, che subisce anche un dubbio fallo in attacco da parte di Aradori, dopo tanti errori da una parte e dall’altra. Bella virata e canestro di Pargo per il 16-18 a un minuto dalla fine. Altri due liberi per la effe, segnati da Charalmpopoulos, poi tripla di Uglietti sulla sirena e parziale che finisce sul 19-20.


SECONDO QUARTO

Quarto che si apre con la tripla di Marini del 22-20, dopo due minuti iniziali pieni di errori, poi due punti di Durham per la parità. Molta confusione tra le due squadre, con tante palle perse, poi tripla di Procida, che mette tutto in ordine. Canestro e fallo realizzati ancora da Procida, che permette alla Effe di allungare sul 22-28. Bella finta e virata di Marini che segna da quasi sotto al canestro, poi Procida dall’altra parte fa ½ e porta il match sul 24-29, dopo 4 minuti di parziale. Altra palla persa della Fortitudo, che fa troppa confusione in attacco, con Frazier e Groselle che non si capiscono in un gioco a due; è Sacripanti a chiamare il primo timeout della sua partita per mettere un po’ di ordine. Lynch mette due punti di tap in su un errore di Uglietti, ma dall’altra parte risponde Durham con due punti appoggiati al tabellone: è 28-31 dopo 7 minuti. Groselle provoca una palla persa, Bologna riparte e Benzing fa tre punti dall’angolo. Fino ad ora sono dieci le palle recuperate dalla Effe ed una sola per Napoli. Tripla di Frazier sul ribaltamento di Durham e due di Aradori su una distrazione di Napoli, poi palla persa dei partenopei: la effe non concretizza, i padroni di casa sbagliano, Aradori appoggia male al vetro, ma Durham corregge e costringe Sacripanti ad usare l’ultimo timeout a disposizione del primo tempo. Parks strappa la palla dalle mani di Procida e ne appoggia due facili. In svitamento Totè ne segna due sulla difesa molle di Lynch e si chiude il primo tempo sul risultato di 34-43.


 

TERZO QUARTO

Muove bene la palla Aradori, che pesca Totè, il quale subisce fallo, fa ½, ed è + 10 Fortitudo. Difende benissimo la Effe, che recupera palla e Aradori ne mette due in assoluta libertà. Rich risponde segnando i primi due punti della sua partita, ma dall’altra parte Frazier penetra benissimo e firma il nuovo +12. Napoli sbaglia ancora, recupera palla Durham, che entra in area e subisce il fallo antisportivo di Parks. 2/2 ed è 36-50. Aradori segna da tre, con una tripla in transizione ed è +19 effe, sul 36-55, dopo 5 minuti di quarto; è obbligato a chiamare timeout Sacripanti. Bel taglio in backdoor di Pargo, che ne mette tre, ma dall’altra parte segna l’ennesima tripla di Aradori, annullata dalla tripla di Rich: attacchi che si sono sbloccati in questa fase di gara ed il risultato è 42-60, dopo la schiacciata di Totè sull’assist di Aradori. Liberi per Totè, a causa del bonus esaurito da parte di Napoli: il centro Fortitudo fa ½ e riporta la effe sul +19. 2/2 di Marini ai liberi e Napoli decide di allungare la difesa per portare più pressione. Palla recuperata, Parks la passa sotto canestro a Lombardi, canestro e fallo per lui, tiro libero segnato ed è 49-61 ad un minuto dalla fine. Fallo di Charalampopuolos su Parks, leader della rimonta partenopea, lo statunitense fa 2/2 e porta Napoli a -10. Passaggio pigro di Frazier per Groselle e Martino chiama il primo timeout della effe in questo secondo tempo, per fermare una partita che sembra sfuggire dalle mani dei suoi. Altri due di Parks con il semigancio, -8, ma firma il nuovo +10 Procida con un rimbalzo in attacco. Finisce 53-63, quando siamo all’ultimo intervallo.


QUARTO QUARTO

Parks raccoglie il primo rimbalzo del quarto e porta Napoli sul 55-63. Durham penetra con decisione, fallo di Uglietti sul tiro, 2/2 e di nuovo +10 per la Effe. Fallo a rimbalzo di Totè sulla tripla di Charalampopoulos e palla recuperata dei padroni di casa, che trovano i due punti del -8, da un Parks autore di 18 punti. Step back dall’angolo di Procida, quasi allo scadere dei 24 secondi, che porta il match sul 57-68. Canestrone di Aradori per il nuovo allungo del +13 e Sacripanti è obbligato a chiamare il secondo timeout del tempo. Ennesima palla persa dei partenopei su una distrazione di Pargo e tripla di Durham, che sembra, di fatto, chiudere il match. Tripla di Parks, unico giocatore caldo della Gevi, ed è 62-77 a 4 minuti dalla fine. Schiacciata incredibile di Totè per il +15 Fortitudo e difese ormai blande da parte di entrambe le squadre. ½ di Uglietti dalla lunetta, rimbalzo di Lombardi e due punti di Parks, che obbligano Martino ad interrompere la partita. Penetrazione di Durham, fallo di Uglietti, che non lo tiene e due liberi per il play fortitudino: 2/2 ed è 70-81 a 3 minuti dalla fine. Tripla di Pargo per il -8 di Napoli, ma fallo dei campani sotto canestro, ½ firmato Totè, poi ancora tripla di Pargo per -7 partenopeo. Tripla di Parks, 79-85 ad un minuto dalla fine. Parks segna ancora, da tre, da fermo, 82-85, timeout Martino e Napoli, dal -20, si porta ad un solo possesso di svantaggio. Stoppata pazzesca di McDuffie su Durham, Napoli attacca ma Pargo sbaglia la tripla del pareggio da 10 metri; timeout di Sacripanti per organizzare la difesa. Fallo di Marini su Aradori, 2/2, poi due di Parks, per il nuovo -3. Ancora fallo su Aradori, due liberi a segno, poi altri due di Parks e partita che finisce 86-89 in favore della Fortitudo.


💬 Commenti