Seguici su Twitch

Nervo: "Saputo ha dato un segnale con Sartori. Arnautovic credo rimarrà"

L'ex Bologna, bandiera del club rossoblù, ha rilasciato un'intervista al "Resto del Carlino"

Scritto da Enrico Traini  | 
Carlo Nervo

Carlo Nervo, bandiera del Bologna, ha parlato di vari temi legati ai rossoblù, in un'intervista al Resto del Carlino. Di seguito alcune sue dichiarazioni.

Sulla gestione Saputo: "Non vuole fare il passo più lungo della gamba, ma ha
dato un segnale importante: ingaggiare Sartori significa voler migliorare il rendimento della squadra".

Su Hickey al Brentford: "Dispiace, perché è un ragazzo con ampi margini di crescita: ma se arriva un’offerta da venti milioni un club come il Bologna come fa a rifiutarla?".

Su Sartori: "Anni fa venne a trovarmi in azienda, a Bassano del Grappa. Era il periodo in cui stava per passare dal Chievo all’Atalanta. Ne ricavai l’impressione di un uomo tranquillo ma molto determinato".

Su Mihajlovic: “Dico ‘forza Sinisa’ per tutto quello che sta passando. Ma dico anche che, nonostante oggi gli staff spesso facciano il grosso del lavoro, la faccia dell’allenatore in ritiro ha un peso. Senza, non è la stessa cosa”.

Su Ilicic: "Sarebbe spettacolare. Se il ragazzo in passato ha avuto dei problemi Bologna è la piazza giusta per rigenerarlo".

Su Arnautovic: "Marko prenda esempio da Kennet: a suo tempo la Juve fece un’offerta ad Andersson, ma lui la rifiutò, pensando a quello che avrebbe perso. Arnautovic qui ha fatto bene ed è circondato dall’affetto dei tifosi. Mi sbilancio: credo che alla fine rimarrà".

GUARDA IL RADUNO DEL BOLOGNA

 

LEGGI ANCHE: Saputo: "Obiettivo 50 punti ma il sogno è l'Europa"

 


💬 Commenti