Mihajlovic: "La classifica non rispetta il lavoro fatto. Siamo in tempo per fare tutto"

Le parole del tecnico rossoblù alla vigilia della sfida contro la Sampdoria

Scritto da Marco Vigarani  | 

Sinisa Mihajlovic

Sinisa Mihajlovic ha parlato in conferenza stampa alla viglia della sfida contro la Sampdoria. Ecco le sue parole: "Se giochiamo come sappiamo, con più concentrazione in fase difensiva e determinazione in fase offensiva, potremo portare a casa la vittoria. A nessuno fa piacere subire gol da 40 partite, né a me né a loro. Se però accade, significa che ognuno di noi deve fare di più magari anche con l'aiuto della fortuna. Tutti i reduci dalle Nazionali stanno bene ed è importante. Nella prossima fase penseremo solo partita dopo partita, recuperando gli ultimi infortunati e cercando di evitarne di nuovi. Bisognerà dosare le energie usando anche i ricambi. Il mercato di gennaio è difficile e comunque è presto per parlarne: in genere prendi giocatori lungodegenti o che non giocano da tempo. Dominguez? Se è in Nazionale, non sono scemi. Sarebbe più adatto in una linea a tre ma può fare tutto: deve sfruttare le occasioni meglio di quanto fatto finora. Medel ha voluto giocare anche quando non era pronto e si è fatto male: ora non mi faccio più fregare, domani va in panchina poi vediamo. Ora siamo in questa situazione di classifica ma sono il primo ad essere ambizioso. Abbiamo affrontato squadre importanti e subito otto infortuni: siamo ancora in tempo per fare tutto. Per ora la classifica non rispecchia quello che abbiamo fatto, alla lunga viene fuori la qualità".


💬 Commenti