Seguici su Twitch

Datome, frecciata alla Virtus: "Quando hanno iniziato a parlare del nostro budget e degli arbitri, ho capito che avevano paura e ho pensato..."

L'ala piccola dell'Olimpia ha rilasciato un'intervista a Sportweek dove c'è stata anche un frecciata ai rivali bolognesi

Scritto da Andrea Riva  | 
Luigi Datome (ph. Twitter)

L'ala piccola dell'Olimpia Milano Gigi Datome, ad una settimana dal titolo italiano vinto con la sua squadra dopo il 4-2 in finale contro la Virtus Bologna, ha rilasciato un'intervista a “Sportweek”, il magazine del quotidiano “La Gazzetta dello Sport”, dove tra i vari argomenti toccati, c'è stato quello dello scudetto appena conquistato con tanto di frecciatina finale ai rivali bolognesi.

Di seguito ecco le sue parole a riguardo:

SERIE VS VIRTUS: “Gli scudetti in Turchia sono stati titoli prestigiosi anche per il livello di quel campionato, ma questo ha un valore romantico. Questo è lo scudetto della maturità e della forza mentale. Per me è stata una serie non facile: Ho giocato bene le prime partite, meno le altre, in termini di minuti e qualità ma mi sono fatto trovare pronto per quella che avrebbe potuto essere decisiva, come in effetti è stato”.

FRECCIATA AI RIVALI: "Quando, prima ancora che iniziasse la serie, quelli di Bologna hanno iniziato a parlare del nostro budget e degli arbitri… Lì ho capito che avevano paura di noi e ho pensato: questo scudetto lo vinciamo".

LEGGI ANCHE: Virtus, Villalta usa toni duri: "Le parole di Baraldi non le posso accettare. Messina dovrebbe sentirsi a casa sua, invece..."

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 


💬 Commenti