Virtus, buone indicazioni dallo scrimmage con Trento

La Segafredo ha affrontato la squadra trentina nel primo match del precampionato.

Scritto da Alessandro Iannacci  | 
Sergio Scariolo durante Virtus Bologna -Trento (Foto Virtus Segafredo Bologna - Matteo Marchi)

La Virtus Segafredo Bologna chiude il ritiro a Folgaria con il primo test del precampionato. Al PalaFolgaria gli uomini di coach Scariolo hanno affrontato l’Aquila Trento in uno scrimmage suddiviso in quattro mini partite da 10 minuti l’una. Un impegno importante non tanto per i risultati delle singole frazioni di gara, quanto per la possibilità di sfidare un avversario di livello e di applicare sul campo i primi frutti del lavoro svolto in palestra. Contro Trento la Virtus è partita con il quintetto formato da Pajola, Teodosic, Weems, Udoh e Alibegovic, portando fin da subito sul campo intensità in attacco e in difesa.

Lo staff di Scariolo  ha potuto ruotare tutti i giocatori della prima squadra, ad eccezione di Kevin Hervey e Marco Ceron, assenti entrambi per motivi fisici. Tra i più attivi Weems e Jaiteh, grandi portagonisti in entrambe le fasi del gioco, ma sono arrivate buone indicazioni anche dal resto del gruppo, in particolare dal reparto lunghi.

La squadra rientrerà in serata a Bologna, dove proseguirà la preparazione in vista del Memorial Porelli contro Brindisi in programma per venerdì 3 settembre alle ore 19.30.


💬 Commenti