Seguici su Twitch

Pagliuca: "Bologna, un grande gruppo. Il saluto a Sinisa mi ha commosso. Roma? Con questo spirito si può battere"

"Il Resto del Carlino" intervista Gianluca Pagliuca

Scritto da Riccardo Austini  | 
Gianluca Pagliuca

Ecco le dichiarazioni di Gianluca Pagliuca rilasciate a “Il Resto del Carlino”: “Tutti bravi e li ringrazio perché mi hanno fatto un bel regalo. Ora non toccherà andare indietro di vent'anni per ricordare l'ultimo Bologna che aveva battuto l'Inter. Vi ricordo che in quel 2-1 io c'ero. Radu? Se le cose dovessero andar male rischia di essere ricordato per quello che ha fatto perdere lo scudetto all'Inter. Ma i suoi compagni non l'hanno di certo aiutato. Perisic non doveva indirizzare il fallo laterale verso il portiere. Capisco che sulla traiettoria c'era De Vrij, ma chi batte la rimessa deve calcolare che in quella direzione c'è anche la porta. Radu fa la frittata ma a monte c'è una mancanza di lucidità dei compagni. Non è una difesa della categoria, ma se giochi in porta devi mettere in conto certi errori. A me fortunatamente non è mai successo ma ultimamente è capitato ad altri portieri, a Buffon e a Di Gregorio del Monza. Questo giro palla che parte dal basso sta diventando un'esasperazione. Il gol dell'Inter? Perisic tira una sassata, può essere che Skorupski fosse coperto e non vede partire il tiro, ma in definitiva non ha colpe. Invece gli faccio i complimenti, perché in due-tre uscite basse e sui palloni insidiosi che arrivavano sulle fasce è stato decisivo. Arnautovic? Fortissimo. A me è piaciuto. Bene anche Barrow, che non ha segnato ma ha fatto un gran lavoro di sacrificio. Medel e Soumaoro  i più bravi. Non hanno mai fatto passare un pallone quando l'Inter li buttava per vie centrali e nel secondo tempo Theate ha fatto un partitone. Questo significa che siamo di fronte a un grande gruppo. Bravo Sinisa. Mi ha commosso vedere il saluto del gruppo sotto la stanza dell'ospedale. Un mese fa era impensabile fare 5 punti contro Milan, Inter e Juve. Sarebbero potuti essere 7, perché nessuno mi toglie dalla testa che con Medel in campo a Torino fino alla fine non si sarebbe pareggiato. Parte sinistra della classifica? Tra Sassuolo, Torino, Udinese e Bologna sarà una bella lotta, ma se il gruppo giocherà sempre con questo spirito nulla è impossibile, nemmeno la chance di fare risultato a Roma. Occhio, perché i giallorossi avranno gli strascichi della partita contro il Leicester…”.


GLI HIGHLIGHTS DELLA PARTITA


LEGGI ANCHE: DURO ATTACCO DI ZAZZARONI: “SAPUTO, UN PRESIDENTE CHE TRADISCE SENZA TRADIRE”


💬 Commenti