Dopo la bella vittoria del Bologna per 1-3 sul campo della Roma, l'ex calciatrice Katia Serra, intervenuta in esclusiva ai nostri microfoni qualche settimana fa, è stata intervistata da il Resto del Carlino. L'opinionista televisiva è rimasta colpita dalla stagione dei rossoblù tanto da paragonare l'impresa della squadra di Motta a quella dell'Italia campione d'Europa a Euro2020, quando Serra commentò la finale di Wembley contro l'Inghilterra diventando la prima donna nella storia a commentare una finale della Nazionale di calcio maschile. Ecco le sue parole sull'annata del Bologna.

Katia Serra ai tempi del Bologna
Katia Serra ai tempi del Bologna

Sulla vittoria contro la Roma

Mi ha colpito l'autorità con cui i rossoblù hanno giocato, la voglia di prendersi rischi senza mai scomporsi. Autostima e cinismo, perché il Bologna è diventato anche spietato, come solo le big sanno essere.

Champions League a portata di mano

E' il momento di tenere la tensione alta e pensare solo all'Udinese, che è fresca di cambio panchina e in cerca di una scossa per la salvezza. Ma il Bologna mi sembra lanciato, per me ormai arriva in fondo. E, più che guardarsi le spalle, guarderà avanti e al terzo posto. Thiago e la squadra hanno già espresso il concetto che è ancora lunga: dopo una vittoria così, un bel segnale di maturità.

PROSEGUE NELLA PAGINA SUCCESSIVA

Una spallata per la Champions: l'analisi tattica di Roma-Bologna
Bologna, Avati: "Grande rilancio contro la Roma. Mihajlovic ha contribuito a questo successo"

💬 Commenti

Testata giornalistica
Autorizzazione Tribunale di Bologna
8577 del 16/03/2022

Copyright 2023 © Sphera Media | Tutti i diritti sono riservati |
È vietata la riproduzione parziale o totale dei testi senza il preventivo consenso scritto dell’editore.

Sphera Media è iscritta nel Registro degli Operatori di Comunicazione con il numero 39167

Powered by Slyvi