LBASerieA, le pagelle di Brescia-Fortitudo: Banks e Aradori steccano, Happ a correnti alternate

Saunders ci prova, Happ concede troppo in difesa nonostante le buone cifre in attacco

Scritto da Paolo Di Domizio  | 

Pietro Aradori (Foto Valentino Orsini - Fortitudo Bologna)

FANTINELLI 5,5: fa quello che sa fare anche se a tratti gli viene chiesto qualcosa in più e finisce per rincorrere gli avversari e stancarsi troppo, mancandogli oltretutto il ritmo partita dopo lo stop per infortunio

 

BANKS 4: questa volta non ci sono neanche gli assist per provare a salvare l'ennesima dimostrazione di una brutta copia sbiadita di quello che è stato il miglior realizzatore dello scorso campionato. Non è sereno e si vede

 

ARADORI 4: senza ritmo partita per un giocatore che abiutalmente non fa del ritmo la sua caratteristica principale. Si aggiunga pure il 2/9 complessivo dal campo (di cui 2/8 dalla lunga distanza) e la serata è da dimenticare, questa volta anche per il tabellino

 

TOTÈ 4,5: chiamato a fare qualcosa in più, sbaglia anche ciò che sa fare benino perchè manca anche la testa oltre che la volontà 

 

HAPP 5,5: il solito discorso, davanti fa quello che deve fare, dietro lascia buchi clamorosi. In una serata del genere anche lui finisce nel calderone nonostante le cifre

 

SAUNDERS 6: quello che sembra capirci di più, dimostrando a tratti qualcosa che sembra diverso da quello che fan vedere i suoi compagni

 

FLETCHER 5,5: si limita a tirare dalla lunga distanza ma quando poi doverebbe fare qualcosa in più si spegne del tutto la luce. Il problema è che, forse, questa squadra avrebbe bisogno di qualcuno diverso da lui

 

WITHERS 4,5: 22 minuti in campo, non riuscendo quasi mai a capire dove infilarsi per trovare spazi utili. Poco o niente da parte sua e questo non è un bene

 

MANCINELLI 5,5: fa quel che può, fin dove riesce

 

SACCHETTI 4,5: che la difesa non fosse l'arma segreta di questa squadra si sapeva, ma anche dall'altra parte del campo sembra non girare proprio nulla. Prima partita al completo dopo tanto tempo ma non può essere un alibi per un gruppo che non ha mai dimostrato, fin qui, un'identità ben precisa. C'è una comproprietà di colpe, sicuramente.

 

 


💬 Commenti