All'overtime la Fortitudo va nuovamente ko contro Reggio Emilia

I biancoblù perdono 93-95 al supplementare contro la formazione dell'ex Martino

Scritto da Redazione  | 

Logo Fortitudo

Antimo Martino batte nuovamente la Fortitudo. La vera delusione per i biancoblù però è aver giocato molto bene la prima metà di gara per poi farsi recuperare clamorosamente nella volata finale bruciando anche un vantaggio di 9 punti nell'ultimo quarto. È Kyzlink a segnare tripla della vittoria nell'overtime conquistato con le unghie e con i denti dai reggiani ma è la Fortitudo a mangiarsi le mani per i suoi errori di gestione e al tiro.

Per coach Sacchetti le buone notizie arrivano da Happ e Aradori (top scorer con 26 punti) che hanno guidato un avvio all'arma bianca con attacchi molto sciolti che hanno portato già prima dell'intervallo lungo ad un sostanziale equilibrio nonostante un buon break bolognese per il 45-40 di metà gara. Nervosismo ed errori iniziano a fare la parte del leone e pian piano la Fortitudo perde l'inerzia della gara nonostante una doppia cifra di vantaggio conservata a lungo e alla fine le bombe di Baldi Rossi e Candi portano la sfida ai supplementari. Addirittura un autocanestro biancoblù certifica l'uscita di scena dei bolognesi.

FORTITUDO – REGGIO EMILIA 93-95
(22-20, 45-40, 70-63, 86-86)
Fortitudo: Banks 3, Aradori 26, Mancinelli NE, Simon NE, Dellosto 2, Fletcher 11, Palumbo 5, Fantinelli 13, Happ 15, Withers 9, Totè 7, Sabatini 2.
Reggio Emilia: Bostic, Baldi Rossi 14, Candi 17, Taylor 26, Giannini NE, Elegar 6, Cham 2, Besozzi NE, Bonacini NE, Diouf 3, Blums 6, Kyzlink 21.


💬 Commenti