LBA Serie A, Cremona spiazza la Virtus e vince alla Segafredo Arena

Partita sottotono della Segafredo che cade sotto le triple della Vanoli

Scritto da Paolo Di Domizio  | 

Foto Virtus Segafredo Bologna

Cremona sbanca la Segafredo Arena in una serata perfetta per la squadra di Galbiati che surclassa di triple la Segafredo che, nel finale, riesce a rimettere in sesto la gara non riuscendo però nel guizzo finale.

Parte forte Cremona che punisce i tantissimi errori della Virtus che in difesa non riesce mai ad incidere. Hommes subito sugli scudi mentre dall'altre parte una Virtus confusionaria fatica a trovare la via del canestro e chiude sul -10 il primo quarto. Nel secondo periodo il copione non cambia, con una Cremona più volenterosa che riesce anche a limitare i lunghi bianconeri, che non trovano mai spazi sotto al ferro. Una Virtus nervosa, che non riesce a scuotersi e all'intervallo il tabellone dice ancora +10 Vanoli. Nel secondo tempo Teodosic e Markovic provano a scuotere la squadra di Djordjevic, che però continua a subire troppo dall'arco (17/33 da tre per Cremona alla fine), finendo a -21 a fine terzo quarto. Un lampo di Adams e un gioco da tre punti di Abass mettono paura a Cremona. Djordjevic, con Nikolic in  marcatura su Hommes,  svolta la difesa bianconera che concede poco alla Vanoli. Dall'altra parte del campo, l'asse Markovic-Hunter cominica a portare i suoi frutti e senza neanche accorgersene la V torna a contatto sul -4 a 2' dalla fine. Sale in cattedra però l'ex Poeta che con due triple da lontanissimo spezza le gambe alla Virtus, che ci prova fino alla fine: Markovic fa 2/3 ai liberi, ma Nikolic segna sul rimbalzo. Non basta, però, perchè Cremona dalla lunetta è perfetta e la V non ha più tempo. Finisce 92-95 e ad esultare è la Vanoli.


💬 Commenti