Seguici su Twitch

Le pagelle di Trieste-Virtus: Jaiteh MVP, Cordinier ago della bilancia

I nostri voti ai bianconeri dopo la vittoria in campionato sul campo dell'Allianz Trieste.

Scritto da Alessandro Iannacci  | 
Weems (Foto Virtus Bologna)

JAITEH 7,5 - Trieste è un nuovo capitolo del suo dominio nel pitturato e dimostra ancora una volta di aver capitalizzato al meglio il riposo concesso da Scariolo nell’ultima di campionato. Chiude con 18 punti e 10 rimbalzi.

 

SHENGELIA 6,5 - ancora qualche errore al tiro, ma l’importanza delle sue giocate è sotto gli occhi di tutti. Quando lui è in campo il tasso atletico e l’agonismo della Virtus crescono vertiginosamente e la difesa avversaria non riesce a contenerlo senza liberare qualche altro uomo virtussino.

 

HACKETT 6,5 - cinico e concreto come sempre, il play italiano si è ormai preso la Virtus in mano. Dialoga con i compagni e organizza con determinazione il gioco dei bianconeri, anche se nel secondo tempo cala un po'.

 

WEEMS 7 - 16 punti a referto, come sempre è uno dei maggiori pericoli per gli avversari in entrambe le fasi, accumulando giocate dall’alto peso specifico e trovando da esse grande energia.

 

CORDINIER 7 - il solito problema di falli nel primo quarto, poi colleziona contributi sostanziosi per fermare il recupero di Trieste. Deve lavorare sull’esuberanza difensiva per poter avere più continuità all’interno del match, ma nella partita con l'Allianz è comunque fondamentale nel finale.

 

TESSITORI 6,5 - presenza a rimbalzo nei minuti a disposizione e tanta lotta contro i lunghi avversari. Non riesce a dare la sicurezza di Jaiteh, ma è comunque un buon cambio del francese visto il problema di Sampson.

 

MANNION 6 - buoni minuti per lui, nei quali riesce a trovare confidenza con il canestro e contribuire alla buona difesa di squadra della Segafredo. Nei momenti decisivi, però, non rientra nei piani di Scariolo.

 

PAJOLA 5,5 - ancora una partita non brillante per il numero 6 bianconero, che al turno non trova mai la precisione che servirebbe. Non fa mancare il suo apporto difensivo, ma in attacco deve crescere in vista di un aprile molto duro per Bologna

 

ALIBEGOVIC 6,5 - approfitta dell’assenza per turnover di Hervey diventando una buona alternativa offensiva per la Virtus. In difesa subisce qualcosa nel confronto con i lunghi triestini, ma nel complesso è comunque una reazione. Per lui 10 punti.

 

RUZZIER ng. - solo due minuti per lui, troppo pochi per giudicare.

 

SAMPSON ng. - pochi minuti nel primo tempo, poi dopo una scivolata non rientra più in campo. Da valutare il suo stato fisico.

 

TEODOSIC 6 - 19 minuti in campo dove mostra buone giocate alternate a forzature eccessive. Andamento altalenante per Milos, che doveva ritrovare confidenza con il campo.


💬 Commenti