Le pagelle di Brescia-Virtus Bologna: ottimo secondo tempo corale per la Segafredo. Hervey ancora a rilento

I nostri voti ai giocatori bianconeri dopo la vittoria sul campo di Brescia.

Scritto da Alessandro Iannacci  | 
Kevin Hervey (Foto Virtus Segafredo Bologna - Matteo Marchi)

Tessitori 5,5. Una comparsata poco produttiva e senza gloria per Tex che raccoglie zero punti e due soli rimbalzi in 5 minuti di gioco.

Alibegovic 6,5. Efficace quando Brescia ha cercato di riagganciare la partita. E anche utile sotto i tabelloni. 

Ruzzier ng. In quattro minuti non ha fatto né danni né altro.

Jaiteh 7. Dopo alcune uscite che avevano sollevato dubbi sul francese, ecco una prestazione solida con 9 rimbalzi e una certa pericolosità quando azionava il suo gancetto mancino. Da lui Scariolo ha bisogno di serate come questa.

Cordinier 7. Atletismo spinto e 24 minuti di pura sostanza. Con, in aggiunta, una spettacolare schiacciata in rovesciata.

Mannion 6. Non è ancora l’attaccante che Scariolo vorrebbe ma ha perso troppi palloni dimostrando poca concentrazione.

Pajola 7. La consueta bella prova difensiva non lo fa disdegnare da incursioni efficaci in attacco. Mitrou-Long era una brutta bestia, Pajola lo ha limitato bene.

Ceron ng. Due minuti per fare passerella.

Hervey 5. Dove è finito il talento ammirato nelle prime giornate? Si è aggirato in campo senza costrutto.

Sampson 6. Risente ancora di guai fisici, soprattutto in difesa. Si rimetta in sesto velocemente.

Weems 7,5. Ancora una volta è lui l’MVP di giornata. Ogni volta che i bresciani cercavano timidamente di avvicinarsi, li ricacciava indietro. 

Teodosic 6. Voto 7 per le sue consuete magie (15 punti, 5 assist), ma un meritato 5 per i due tecnici che, inutilmente, si è fatto fischiare da arbitri un po’ fiscali. La Virtus ha però vinto anche senza Mago Teo. Un segnale del gruppo.


💬 Commenti