Tris di vittorie Fortitudo in Coppa Campioni, ora la semifinale con Parma

Anche Neptunus cade sotto i colpi dei bolognesi

Scritto da Marco Vigarani  | 

L’UnipolSai Fortitudo Bologna Baseball termina imbattuta il proprio girone di qualificazione ed affronterà, cosi, in semifinale il ParmaClima, giunto alle spalle dei Bonn Capitals nel girone B. Gli uomini di Frignani partono subito forte contro i pitcher olandesi e poi rispondono, colpo su colpo, ai tentativi di rientro da parte dei Neptunus. Avanti 3 a 0 dopo il primi inning, i biancoblu subiscono un big inning da 7 punti degli olandesi ma gli uomini di Frignani non si abbattono ed accorciano subito con altri 3 punti. Altri 4 punti al 3° inning permettono agli ospiti di allungare ma un bing inning da 6 runs permette ai felsinei di tornare in vantaggio nel match. Mentre l’attacco olandese rimane a 0 per ben due riprese consecutive, quello fortitudino incrementa il proprio vantaggio con 3 punti portandosi sul 11 a 15. I Neptunus accorciano le distante al 6° inning ma nella parte bassa gli uomini di Frignani ristabiliscono le dovute distante con 3 punti segnati e si portano sul definitivo 14 a 18.

Grazie alla vittoria odierna l’UnipolSai vince il proprio girone ed affronterà, domani 16 luglio, alle ore 15:00 ad Ostrava il ParmaClima per la prima semifinale della giornata. La seconda semifinale, che si disputerà alle 17:00 presso il campo di Frydek-Mistek,vedrà opposte Neptunus Curacao e Bonn Capitals. 

Come per la gara contro i Rouen Huskies, l’UnipolSai Fortitudo Bologna Baseball parte forte già al primo inning e con 3 punti si porta subito avanti nel conto. Agretti batte un singolo ed arriva in terza sulla valida di Martini, Marval batte un volata che vale sì come primo punto Fortitudo ma anche come secondo out dell’inning. Con 2 out e corridore in prima il fuoricampo da 2 punti di Loardi vale il momentaneo 0 a 3 felsineo. Vantaggio che dura il tempo del cambio campo quando i Neptunus segnano per ben volte ribaltando completamente la situazione, grazie a ben 3 fuoricampo di cui un Grande Slam (fuoricampo a basi piene) di Van Der Meer. Un inning del genere avrebbe messo KO molte squadre ma non la Fortitudo che, invece di abbattersi, ha ripreso subito a macinare punti per colmare il gap con gli avversari grazie al fuoricampo di Van Gurp da 3 punti che ha spinto a casa Monti e Grimaudo entrambi giunti in base con 4 ball. Sul 7 a 6 olandese, nella parte alta del 3° inning arriva un altro big inning, questa volta da 4 punti, di Rotterdam che si porta avanti 11 a 6. Anche in questo caso, però, il team felsineo non demorde e con ben 6 punti ribalta completamente la situazione. Da segnalare, nel big inning UnipolSai il fuoricampo da 3 punti di Agretti. Dopo il sorpasso bolognese, e l’avvicendamento sul monte felsineo tra Scotti e Zotti, l’attacco ospite cala di intensite mentre quello emiliano continua a produrre punti, con 1 punto al 4° e 2 al 5° l’UnipolSai si porta avanti 11 a 15 nel punteggio. A match in corso, la CEB, decide di ridurre a 7 le riprese di gioco della partita ed allora gli olandesi si trovano con ben 2 attacchi in meno per tentare la rimonta. Al 6° attacco Rotterdam i Neptunus segnano ben 3 punti tornando avanti nel conto ma al campo campo l’attacco bolognese risponde pan per focaccia e con 3 punti ristabilisce le distanze. La partita si conclude sul punteggio di 14 a 18 per la Fortitudo Baseball in 7 riprese di gioco.

MVP del match Loardi Niccolò con 5 valide su 5 turni, 1 doppio, 1 fuoricampo, 2 punti segnati e 3 portati a casa.


💬 Commenti