Le pagelle di Bologna-Fiorentina: Vignato ispiratissimo, Soumaoro disconnesso

Palacio entra nella storia, Danilo si conferma in calo

Scritto da Marco Vigarani  | 
Emanuel Vignato (Social)

Skorupski 5 - Fa tutto il possibile sul rigore di Vlahovic che però è chirurgico, è decisamente colpevole su Bonaventura facendosi cogliere in controtempo dalla conclusione del centrocampista viola. Ancora peggio sul secondo gol di Vlahovic.

Tomiyasu 5,5 - Recuperato e subito in campo ma non sembra assolutamente in condizione: riesce a limitare in qualche occasione Ribery ma non offre nulla alla squadra in fase di spinta. Dal 76' Skov Olsen 6 sv.

Danilo 5,5 - Dopo i disastri di Bergamo, conferma un momento di appannamento probabilmente inevitabile. La facilità con cui Vlahovic sigla il 2-3 è emblematica della sua fase involutiva dopo una stagione a tirare la carretta.

Soumaoro 5 - Nel primo tempo concede con enorme ingenuità il rigore del vantaggio viola e nel secondo ostacola Skorupski sul terzo gol della Fiorentina: Vlahovic lo ringrazia per la doppietta. Paga forse anche il calo di Danilo.

De Silvestri 6 - Torna a sinistra dopo la prova opaca dell'ultima giornata ed è protagonista di un pomeriggio di lotta in cui non tira mai indietro la gamba. Prestazione di sostanza più che di qualità ma utile.

Soriano 6 - Le poche opzioni rimaste in mediana non convincono e allora tocca a lui: non ha più il passo del mediano ma si sacrifica più possibile. Pomeriggio da comparsa per lui che è abituato ad essere protagonista ma un applauso alla generosità.

Svanberg 5,5 - Si assume qualche compito di regia in più, non riesce a sostenere il peso del compito e alla fine regala a Bonaventura lo spazio per segnare il gol dell'1-2. Ha bisogno di Schouten al suo fianco per rendere al meglio.

Orsolini 6 - Scippa la maglia a Skov Olsen ma in attacco è praticamente un fantasma. Qualche giochetto, un paio di punizioni calciate male ma almeno si sbatte in fase di non possesso più di quanto faccia abitualmente.

Vignato 8 - Torna titolare dopo lungo tempo approfittando delle tante assenze e regala magie di altissimo livello con tre assist vincenti per Palacio, uno non sfruttato da Barrow ma anche valanghe di energia al servizio della squadra. Dal 90' Juwara sv.

Barrow 5 - Parte largo a sinistra, ogni tanto si accentra e spreca una grande occasione per l'immediato 2-1 su assist di Vignato. Stavolta è un attaccante inutile anche nel ruolo in cui ha sempre giocato bene.

Palacio 8 - Quando la sua carriera sembra ormai al tramonto si fa trovare prontissimo sulle magie di Vignato per siglare i tre pareggi del Bologna, gol di talento cristallino che premiano al meglio le idee del giovane compagno.

Mihajlovic 6,5 - Nell'emergenza, sceglie di dare fiducia a Vignato e viene ripagato con una prestazione meravigliosa. Gioca all'attacco evitando di affidarsi nella ripresa a giocatori freschi ma probabilmente ritenuti poco utili. Un pareggio che premia la sua estenuante ricerca della qualità.


💬 Commenti