Bologna Primavera, le formazioni ufficiali di Spal - Bologna!

4^ giornata di ritorno, con i rossoblù che tornano in campo dopo quasi un mese dall’ultima volta. Diretta su Sportitalia

Scritto da Giacomo Guizzardi  | 

Le formazioni ufficiali di Spal - Bologna

Spal: Galeotti; Iskra, Yabre, Peda, Owolabi, Simonetta, Attys, Ellertsson, Seck, Campagna, Tunjov. Allenatore: Scurto. A disposizione: Wozniak, Alcides, Csinger, Raitanen, Savona, Zanchetta, Semprini, Mamas, Piht, Cuellar, Carrà, Colyn.

Bologna: Molla; Arnofoli, Montebugnoli, Khailoti, Grieco, Motolese, Rocchi, Farinelli, Vergani, Rabbi, Pagliuca. Allenatore: Zauri. A disposizione: Prisco, Cavina, Acampora, Cudini, Annan, Paananen, Roma, Pietrelli A., Pietrelli R., Cossalter, Sigurpalsson. 

 

 

 

A distanza di quasi un mese dall’ultima volta, il Bologna primavera di Luciano Zauri torna in campo, e lo fa affrontando una squadra, la Spal, che fin qui ha saputo fare parlare molto di sé, grazie ad un campionato condotto ben oltre le aspettative. La gara che si giocherà domani al ‘Mazza’ di Ferrara, alle ore 15, è valida per la 4^ giornata di ritorno del Primavera 1: la gara sarà trasmessa in diretta su Si Solo Calcio, visibile sul sito di Sportitalia. Ad arbitrare la sfida il signor Di Graci di Como. All’andata si imposero, in rimonta, proprio i ragazzi della Spal che, con Moro in pieno recupero, si portarono a casa i tre punti in palio (ad aprire le marcature il rigore di Ruffo Luci, ripreso da Cuellar). 

 

Come arriva la Spal

La squadra di Scurto, attualmente sesta in campionato a quota 28 punti, non vorrà fermarsi proprio ora, sul più bello e anzi, la gara contro il Bologna rappresenta l’occasione, per gli spallini, di avvicinarsi al sogno chiamato playoff. Nelle ultime cinque giornate sono arrivati, per i biancazzurri, tre sconfitte, un pareggio e una sola vittoria, quella nell’ultimo turno ottenuta per 2 a 0 contro il Torino. Contro il Bologna, domani pomeriggio, è possibile che Scurto cambi qualcosa nella formazione titolare, ma è facile immaginare che, almeno il reparto difensivo, rimanga lo stesso: spazio dunque a Galeotti tra i pali (fin qui 10 clean sheets in campionato per il portiere), con Iskra e Yabre larghi sulle fasce e la coppia formata da Peda e Owolabi (che sembrerebbe avere, nelle ultime settimane, sorpassato Raitanen nelle gerarchie) al centro. In mediana dovrebbe tornare Zanchetta a dirigere le operazioni, mentre ai suoi lati è difficile che Scurto rinunci ad Attys ed Ellertsson, con Colyn ed eventualmente Tunjov pronti a dare una mano a gara in corso. Davanti, nel caso in cui Seck scenderà a dare una mano ai compagni più giovani, pronti Cuellar e Moro a completare il reparto. 

 

Come arriva il Bologna

Dopo i rinvii delle ultime settimane (saltate le sfide contro Cagliari e Lazio) il Bologna di Luciano Zauri tornerà in campo dopo quasi un mese dall’ultima volta, quando a Casteldebole la Fiorentina si impose per 4 a 2 . Prima di quella sconfitta arrivarono gli scivoloni contro Inter e Roma e i pareggi contro Torino ed Ascoli, con i rossoblù che al momento si trovano in una zona difficile di classifica, al quartultimo posto (17 punti totali), con il Cagliari, la squadra più vicina in classifica al Bologna, avanti di 4 punti. Per i rossoblù, va detto, sono appunto due le gare da recuperare, ma tornare a fare punti importanti già da domani è la prerogativa di questa squadra. Contro la Spal dovrebbe tornare in porta Molla, sostituito proprio contro la Fiorentina da Prisco, mentre in difesa si dovrebbe tornare all’assetto-tipo, con Arnofoli e Montebugnoli terzini e la coppia Milani-Khailoti al centro. In regia, nel 4-3-3, facile che si possa rivedere Maresca, con Farinelli e uno tra Viviani e Roma ai lati dell’ex Cosenza (in attesa di Ruffo Luci). Davanti, con Vergani pressoché intoccabile, Rocchi e Rabbi agiranno ai suoi lati. 


💬 Commenti