Seguici su Twitch

Riccardo Bigon: "Siamo in costruzione, a gennaio abbiamo fatto quello che dovevamo. Comprendo il tifoso che..."

Il ds della squadra felsinea ha rilasciato un'intervista interessante al "Corriere di "Bologna

Scritto da Andrea Riva  | 
Riccardo Bigon

Il direttore sportivo del Bologna Riccardo Bigon ha rilasciato un'intervista al “Corriere di Bologna" dove ha parlato principalmente del mercato della squadra felsinea, ma anche del tecnico Sinisa Mihajlovic, dell'attaccante Arnautovic e dell'ex coordinatore tecnico Walter Sabatini, andato via lo scorso settembre.

Di seguito riportiamo le sue parole:

MERCATO:Ringrazio Dominguez per aver dato tutto. Viola? A mercato chiuso tra gli svincolati la scelta non è ampia, comunque stiamo parlando di un giocatore che ha fatto della A e uno stage in nazionale. A gennaio abbiamo fatto quello che dovevamo fare e in attacco rimaniamo così”.

MIHAJLOVIC: “Con Sinisa passo più tempo che con mia moglie. Nel club ci sono persone equilibrate, è assurdo pensare che sia lui che decide tutto”.

ARNAUTOVIC: “Quella di Arnautovic è stata una operazione per noi particolare, ci aspettiamo non solo un impatto tecnico ma anche di personalità, cose che ci sta dando”. 

SQUADRA: “Siamo in costruzione. Comprendo il tifoso che mi giudica coi risultati della squadra, ma dal mio punto di vista è limitativo. Anche se non siamo in Europa, il Bologna funziona, è riconoscibile, i giocatori ora vogliono venire da noi (non parlo di Ronaldo, certo). Anni fa era difficile vendere il progetto Bologna a calciatori e agenti. Frutto di questi 6 anni. È chiaro, vogliamo anche i risultati sul campo”.

OBIETTIVO: "Dodicesimo posto? Noi lottiamo e soffriamo per i risultati e la competizione è tanta, non è facile primeggiare. Ora siamo nella fascia di mezzo dove non si muore di sofferenza e il nostro sguardo si è spostato: non più salvezza. Ai tifosi diciamo grazie, meritano più soddisfazioni compatibilmente a ciò che possiamo fare".

SABATINI: “Ci siamo voluti bene e aiutati reciprocamente ma spesso nel calcio le strade si dividono, vale per i dirigenti, per i giocatori e per gli allenatori. Posso solo parlare bene di Sabatini per come si è comportato con me tante volte. Siamo uomini di calcio”.

LEGGI ANCHE: Calciomercato Bologna: gli ultimi movimenti. Santander verso la permanenza, Dijks e Falcinelli salutano?


💬 Commenti