Dinamo Sassari-Virtus Bologna, le pagelle: Mickey la decide. Mannion non vede mai il canestro

Le nostre pagelle di Virtus e Sassari in seguito alla conquista della Supercoppa dei bianconeri

Scritto da Enrico Traini  | 
Jordan Mickey (ph. Social Virtus Bologna)

Al PalaLeonessa A2A di Brescia, la Virtus Bologna conquista la Supercoppa, battendo la Dinamo Sassari con il risultato di 69-72.

LE PAGELLE

VIRTUS BOLOGNA

Pajola 6.5  - Gestisce i ritmi dell'attacco dei suoi, lasciando ai compagni i protagonismi in attacco. Nella sua gara però c'è tanta intelligenza tattica e altrettanto lavoro difensivo. Nel finale, poi, cresce anche in attacco, trovando ottimi spunti.

Lundberg 5 - Tante ombre e pochi, pochissimi lampi di vero valore. Si accende nel primo quarto, ma è un fuoco di paglia. Infatti, per il resto della gara è abbastanza sonnecchiante, commettendo anche tanti errori al tiro.

Mickey 7.5 - Pronti via e manda subito un messaggio chiarissimo alla gara con un avvio fulminante. Si ridimensiona con il passare dei minuti, ma torna a ruggire quando serve, piazzando canestri e giocate importanti. Su tutte, i 2 punti decisivi che di fatto regalano la vittoria alla Virtus.

Weems 5.5 - Avvio promettente, con una bella tripla nei primi minuti di gara. Da lì in poi, però, poco altro, se non un'altra realizzazione da oltre l'arco. Era stato il peggiore contro Milano, oggi gli va un po' meglio, ma non troppo.

Ojeleye 6 - Tre belle triple risollevano una gara difficile, totalmente fuori fase dentro il pitturato. Lo dimostra lo 0/4 da 2, che, come detto, viene bilanciato dal 75% oltre l'arco. Una statistica che gli permette di dare comunque un contributo e di strappare la sufficienza.

Bako 6.5 - Nel primo quarto è l'uomo-squadra della Virtus, lavorando con grande agonismo sotto il ferro e portando a casa falli e tiri liberi. Nel resto della gara è meno appariscente, ma riesce comunque ad avere un ruolo nella vittoria della sua squadra.

Cordinier 7 - Nei momenti migliori della Dinamo Sassari è sempre lui a dare la scossa emotiva ai bianconeri. 12 punti, 4/6 dal campo e 3/4 dalla lunetta. E proprio il suo errore ai liberi, fa venire un brivido ai tifosi virtussini, ma alla fine non sortisce alcun effetto. Meglio per lui e per le V nere.

Belinelli 5.5 - Tanti punti, ma anche tanti tiri sbagliati. Ha un guizzo di orgoglio nel secondo tempo, specie nel quarto quarto, ma è uno specchietto per le allodole in una gara difficile, nella quale non sembra mai riuscire a entrare del tutto in ritmo.

Mannion 4.5 - Gli 0 punti sul tabellino rappresentano perfettamente la sua prestazione totalmente da dimenticare. Il talento c'è, ma va recuperato al più presto. E serate come questa non aiutano di certo.

Camara s.v. - Di passaggio nella gara con solo 4 minuti sul parquet.

Scariolo 7 - Sassari mostra i muscoli nel primo tempo, e in particolare nel secondo quarto, ma lui non si scompone. Con grande esperienza, riorganizza la sua tattica e nella ripresa ingabbia gli avversari, mandandoli in totale crisi offensiva. Sa che i suoi giocatori possono trovare la giocata decisiva da un momento all'altro. E Mickey gli dà ragione.

MILANO

Jones 5, Robinson 5, Kruslin 5.5, Bendzius 6.5, Onuaku 7, Dowe 6, Gentile 6.5, Diop 6, Gandini s.v., Raspino s.v.. All. Bucchi 5.5

 

LEGGI ANCHE: Dinamo Sassari-Virtus Bologna, gli uomini di Scariolo conquistano la Supercoppa


💬 Commenti