Primavera, dilaga l'Inter a Bologna: finisce 3 a 1 per i nerazzurri

Decisiva la doppietta di Casadei: nel finale per la squadra di Vigiani arriva la rete della bandiera con Cossalter

Scritto da Giacomo Guizzardi  | 
Luca Vigiani, tecnico del Bologna Primavera

Non riesce l’operazione riscatto al Bologna Primavera di Luca Vigiani che, a Casteldebole, viene asfaltata dall’Inter di Chivu, alla quale bastano cinque minuti nella ripresa per sistemare il risultato e mettere le cose in chiaro. Il posticipo della terza giornata di Primavera 1 vede vincere i nerazzurri in territorio bolognese per 3 a 1, con Cesare Casadei, autore di due gol simili tra di loro, entrambi segnati di testa, a fare da mattatore e da intrattenitore per i presenti sulla collinetta di Casteldebole. Rimane piantato a 1 solo punto in classifica il Bologna, che nel finale, prima di segnare il definitivo 3 a 1 grazie a Cossalter, subisce anche il momentaneo 3 a 0 da Iliev, a dimostrazione di una giornata no per i rossoblù. Mercoledì l’occasione in Coppa per riscattarsi, ma la classifica fa già paura. 

 

Le formazioni

Vigiani sceglie un 4-4-1-1 per certi versi inedito, con Pietrelli a sostegno dell’unica punta Raimondo e con Onesti e Pagliuca esterni di centrocampo, mentre completano la mediana Casadei e Wieser. In difesa il debutto di Amey, alla prima presenza stagionale. L’Inter di Chivu risponde con un 4-3-1-2, con Goffi e Jurgens tandem d’attacco sostenuto dall’imprevedibilità di Peschetola e dagli inserimenti di Casadei (Cesare) e Grygar.

La partita

Bologna sornione e disattento nel primo tempo, con l’Inter che sfiora il vantaggio in tre occasione, mettendo alla prova le abilità di Bagnolini: il primo squillo arriva al 18’, con il destro di prima intenzione da fuori area di Sangalli, disinnescato dal portiere rossoblù, che dieci minuti più tardi replica sul tiro-cross dalla sinistra di Carboni, spina nel fianco della difesa del Bologna nella prima frazione di gioco. A chiudere il trittico di chance nerazzurre la traversa colpita in girata da Jurgens, che fa tremare il legno e soprattutto la formazione di Vigiani, imprecisa nel palleggio e incapace, nei primi 45’ di gioco, di trovare sbocchi utili in avanti per provare a impensierire i difensori dell’Inter e soprattutto Rovida, inoperoso nel primo tempo.

Vigiani nella ripresa decide di inserire Pyyhtia per dare maggior verve alla manovra offensiva ma l’Inter non si lascia spaventare, e dopo un quarto d’ora trova il vantaggio: azione iniziata sulla destra, con il cross di Zanotti che viene respinto da Bagnolini, con Carboni che mantiene vivo il pallone e che pesca Casadei, inseritosi bene da dietro e bravo a segnare di testa, anticipando Corazza. Il primo tiro in porta del Bologna arriva poco dopo, con un mancino prevedibile di Casadei, prima del raddoppio interista, firmato ancora una volta da Cesare Casadei, immarcabile sulle palle alte e giustiziere di un Bologna disattento in marcatura. Vigiani mette mano alla panchina e alla formazione, disponendo i suoi con la difesa a 3, ma in sostanza cambia poco: Corazza a destra è esausto, Annan, subentrato, è ancora alla ricerca della condizione ed è proprio dal lato del ghanese che l’Inter sfonda a tempo pressochè scaduto, con il traversone di Zanotti trasformato in rete da Iliev. Nel mezzo, un’occasione per il Bologna generata dal regalo di Rovida a Raimondo, non sfruttato, e una paratissima di Bagnolini su un Jurgens versione acrobata. Nel finale arriva il gol della bandiera rossoblù: Raimondo si conquista un rigore che viene realizzato da Cossalter. Bologna a testa bassa, mercoledì c’è la Coppa Italia. 

 

 

Il tabellino della gara

Bologna – Inter 1-3

BOLOGNA (4-4-1-1): Bagnolini; Amey (22’ st Arnofoli), Stivanello, Motolese, Corazza; Onesti, Casadei J. (34’ st Cossalter), Wieser (22’ st Urbanski), Pagliuca (6’ st Pyyhtia); Pietrelli A. (22’ st Annan); Raimondo. Allenatore: Vigiani. A disposizione: Franzini, Cavina, Mihai, Karlsson, Sigurpalsson, Bartha, Paananen. 

INTER (4-3-1-2): Rovida; Zanotti, Moretti, Hoti (38’ st Cortinovis), Carboni; Casadei C., Sangalli (15’ st Fabbian), Grygar; Peschetola (8’ st Iliev); Goffi (15’ st Owusu), Jurgens (38’ st Abiuso). Allenatore: Chivu. A disposizione: Basti, Botis, Fontanarosa, Cecchini Muller, Silvestro, Mirarchi, Pelamatti. 

Marcatori: 14’ st Casadei C (I), 20’ st Casadei C. (I), 43’ st Iliev (I), 47’ st rig. Cossalter (B).

Ammoniti: Motolese, Annan (B), Hoti (I).

Note: recupero 0’ pt e 3’ st. 

Arbitro: Grasso di Ariano Irpino. 


💬 Commenti