Da un lato Dan Ndoye gioca e segna nel suo Basilea, in attesa della gara di ritorno di qualificazione alla Conference League tra gli svizzeri ed il Tobol. Dall'altro Roland Sallai è rimasto a guardare i compagni nella doppia amichevole del Friburgo con il Salisburgo a causa di un affaticamento al flessore della coscia. Il Bologna non molla gli obiettivi e tenta il rilancio 

Come riportato dall'edizione odierna del Resto del Carlino, il club rossoblù proverà a forzare la mano cercando di stimolare le reazioni dei calciatori. A Ndoye il Bologna propone un ingaggio di 600-700mila euro più bonus per 4 anni con opzione per un quinto a favore del club. Stessa formula proposta a Sallai, in questo caso con ingaggio che si aggira intorno al milione e mezzo di euro. La prima offerta dei felsinei al Basilea per Ndoye è di 5-6 milioni, ma gli svizzeri ne chiedono 9. La dirigenza rossoblù potrebbe quindi salire ad un prestito oneroso di 1-2 milioni con diritto di riscatto fissato a 5-6. Per Sallai invece la proposta è di 2-3 milioni di prestito oneroso con diritto di riscatto fissato a 10.

LEGGI ANCHE: Bologna, in Olanda senza esterni

Virtus, parte la stagione di Eurolega: ecco il calendario completo
Thiago Motta attende il vero Bologna

💬 Commenti

Testata giornalistica
Autorizzazione Tribunale di Bologna
8577 del 16/03/2022

Copyright 2023 © Sphera Media | Tutti i diritti sono riservati |
È vietata la riproduzione parziale o totale dei testi senza il preventivo consenso scritto dell’editore.

Sphera Media è iscritta nel Registro degli Operatori di Comunicazione con il numero 39167

Powered by Slyvi