Primavera, primo successo del Bologna: contro la Sampdoria decisivo Raimondo

L’1 a 0 sul campo dei blucerchiati regala i primi tre punti alla squadra di Vigiani

Scritto da Giacomo Guizzardi  | 
Antonio Raimondo, oggi decisivo

Vittoria sudata, conquistata e soprattutto difesa fino all’ultimo: è vittorioso il Bologna Primavera che esce da Bogliasco, campo della Sampdoria per 1 a 0, conquistando i primi tre punti stagionali grazie alla rete, nella ripresa, di Raimondo, che ha spazzato via paure accumulatesi nella prima frazione di gioco. A coronare una splendida vittoria la prestazione di Bagnolini, portiere dei rossoblù, determinante in più occasioni durante la gara. Per Raimondo si tratta del terzo sigillo in quattro gare, il più importante: i rossoblù trovano la prima vittoria in campionato e possono guardare all’impegno del 16 ottobre (dopo le due settimane di pausa) contro la Spal con maggiore tranquillità.

Le formazioni

Vigiani sorprende tutti e decide di schierare i suoi in maniera speculare rispetto agli avversari: 3-5-2 con Raimondo e Pagliuca coppia offensiva e soprattutto con tre difensori strutturati dietro, Amey sul centrodestra, Motolese centrale e Stivanello braccetto di sinistra. Esordio dal 1’ per Pyhttia, centrocampista finlandese posizionato come centrale. 3-5-2 anche per Tufano e la sua Sampdoria, ormai marchio di fabbrica dei doriani: davanti ci sono Di Stefano e Polli, Yepes è affiancato da Somma e Paoletti.

La partita

La prima occasione la firma il Bologna, con Corazza che, dalla sinistra, converge per calciare col destro, sfiorando il palo alla destra di Esposito. Dal 10’ in avanti è dominio Samp, che prima sfiora il vantaggio con Di Stefano, conclusione strozzata dopo l’errore di Motolese, e poi va vicina al vantaggio con il difensore classe 2005 Mane, che di testa chiama Bagnolini al primo intervento decisivo della giornata. Il portiere rossoblù replica dieci minuti dopo, trattenendo la potente conclusione di Di Stefano, mentre a un paio di minuti dalla fine del primo tempo è Yepes a tentare la fortuna, mail tiro dello spagnolo è debole.

Ripresa al via, in casa Bologna, con l’ingresso di Pietrelli per uno spento Wieser, costretto nella prima frazione a rincorrere i centrocampisti avversari: ma il canovaccio non sembra cambiare, visto che intorno al decimo minuto Bagnolini compie due parate provvidenziali, prima su Di Stefano e poi su Malagrida, impedendo alla Spal di segnare. Al 28’ il cambio che indirizza la gara: Onesti, entrato poco prima, è costretto a lasciare spazio a Paananen a causa di un infortunio alla caviglia. Ed è proprio l’attaccante finlandese che, al 30’, strappa palla a centrocampo, serve Raimondo per il quale concludere a rete in diagonale, battendo Esposito, è un gioco da ragazzi. Bologna in vantaggio con il secondo tiro pericoloso del pomeriggio. La Samp prova a riorganizzarsi, anche coi cambi, ma l’assedio finale dei blucerchiati non fa crollare il fortino dei rossoblù: a Bogliasco termina 1 a 0 per la squadra di Vigiani, che sbanca il campo doriano. Bologna che aggancia la Sampdoria in classifica, a quota 4 punti: è l’inizio di un nuovo capitolo?

 

Il tabellino della gara

Sampdoria - Bologna 0-1

SAMPDORIA (3-5-2): Esposito; Mane (40' st Perego), Aquino, Bonfanti (24' st Samotti); Malagrida, Somma (32' st Pozzato), Yepes Laut, Paoletti, Migliardi; Polli (24' st Montevago), Di Stefano. Allenatore: Tufano. A disposizione: Tantalocchi, Sepe, Chilafi, Bianchi, Leonardi, Porcu, Catania, Lika.

BOLOGNA (3-5-2): Bagnolini; Amey (42' st Arnofoli), Motolese, Stivanello; Cavina, Casadei, Pyhttia, Wieser (1' st Pietrelli), Corazza; Pagliuca (24' st Onesti, 28' st Paananen), Raimondo (42' st Sigurpalsson). Allenatore: Vigiani. A disposizione: Petre, Franzini, Urbanski, Karlsson, Cossalter, Bartha, Annan.

Marcatori: 30' st Raimondo (B).

Ammoniti: Migliardi (S), Amey (B). Note: recupero 0' pt e 5' st.

Arbitro: Longo di Cuneo.


💬 Commenti