LBASerieA La Fortitudo sbanca Trento: Saunders regala la vittoria ai biancoblù

L'ex Cremona entra nel secondo quarto e si carica la squadra sulle spalle

Scritto da Redazione  | 

Luca Dalmonte (Foto Valentino Orsini - Fortitudo Bologna)

Con un ultimo periodo da 28-18 (40-28 complessivo nel secondo tempo) la Fortitudo vince in trasferta sul campo di Trento, trascinata da un enorme Saunders. Nonostante un altro infortunio per Aradori, la Lavoropiù dopo un primo tempo equilibrato mette la freccia tra il terzo e quarto periodo, grazie soporattutto alle giocate dell'ex Cremona, autore di 28 punti e 29 di valutazione. 

Dalmonte deve ancora fare a meno di capitan Mancinelli e parte con l'assetto classico, con Fantinelli, Aradori, Banks, Withers e Hunt. Trento parte controllando i tabelloni, con la Fortitudo che concede tante seconde opportunità all'attacco avversario che va sul +6. Aradori dall'arco ricuce lo strappo iniziale, anche se poi Trento chiude il primo quarto con energia sul 20-17. L'avvio del secondo periodo è traumatico per la Fortitudo: tre perse consecutive aprono il campo agli avversari, che con 5 punti di Browne vanno sul +8 e costringono la Lavoropiù al primo timeout di serata. Saunders sveglia i biancoblù e con un suo gioco da tre punti la F torna a segnare dal campo dopo 3' di blackout offensivo. L'ex Cremona segna 14 punti tutti nel secondo periodo e prende per mano la Fortitudo. Trento sbaglia tanto in attacco e la Fortitudo è brava ad approfittarne: Banks si accende e in un amen segna il primo sorpasso biancoblù in chiusura di secondo quarto; 36-38 all'intervallo. Difesa a zona per Dalmonte al rientro dagli spogliatoi che obbliga Trento a circumnavigare l'area biancoblù; dall'altra parte del campo Hunt si fa sentire a rimbalzo anche se la Fortitudo perde Aradori che esce dal campo toccandosi la coscia. La F però non risente dell'assenza dell'ex Virtus e continua a togliere certezze offensive a Trento e cercare i propi spazi davanti. Con fiducia la Fortitudo trova ritmo offensivo e chiude avanti 46-50 a 10' dalla sirena. Baldasso dall'arco apre l'ultimo periodo e dà il via ad un parziale di 8-2 che regala alla Fortitudo il vantaggio in doppia cifra dopo 3' (48-58). Williams ridà ossigeno a Trento con un gioco da tre punti ma la truppa di Dalmonte rimane mentalmente in partita. L'assetto con quattro piccoli e Totè da centro paga da entrambi i lati del campo e permettere alla F di mantenere dieci punti di vantaggio per lunghi tratti dell'ultimo periodo. Saunders è una furia: difende, recupera, segna in contropiede e schiaccia, a rimbalzo offensivo, il +13 a 3' dal termine. Trento ci prova con il solito Forray, ma la Fortitudo c'è e gioca fino in fondo: Fantinelli sbaglia in transizione, ma Baldasso recupera il rimbalzo, segna e subisce fallo. È la parola fine alla partita, sorride Dalmonte e la Fortitudo vince 64-78. 


💬 Commenti