UnipolSai rimontata e sconfitta da San Marino: per lo Scudetto serve gara 7

Domani sfida decisiva a San Marino per la Fortitudo Basebal

Scritto da Redazione  | 

L’UnipolSai parte bene con 1 punto ma San Marino rimonta e vince gara 6 grazie ad una no-hit del duo Baez-Kourtis ed al fuoricampo da 2 punti di Mattia Reginato che da il via al 6 a 1 finale. ‘’Abbiamo tenuto fino all’infortunio di Scotti, poi loro hanno allungato e sulle 7 riprese recuperare è più difficile...’’ queste le parole di Crepaldi nel post partita. Le Italian Baseball Series si decideranno a gara 7, mercoledì 30 settembre alle ore 20:00 a San Marino.

Tornano in parità le Italian Baseball Series grazie alla vittoria di San Marino in gara 6 per 6 a 1 sull’UnipolSai Fortitudo Bologna. A partire bene sono gli uomini di Frignani, rientrato dopo la squalifica, che segnano subito un punto al primo inning poi, salgono in cattedra i lanciatori di Chiarini e per il team bolognese è notte fonda. La risposta sammarinese, al vantaggio bolognese, arriva al terzo inning con il fuoricampo da 2 punti di Mattia Reginato mentre il colpo del KO arriva la ripresa successiva con un big inning da 4 punti che indirizza definitivamente il match a favore dei padroni di casa. Inizio positivo di gara per la Fortitudo che passa subito in vantaggio con Didder. L’interbase bolognese ottiene una base ball, ruba la seconda ed arriva in terza su un errore difensivo. La base ad Helder ed il colpito ad Oduber riempiono invece le basi. Con basi piene ed un eliminato la volata di Loardi vale l’1 a 0 felsineo. La risposta dei padroni di casa arriva al terzo inning. Celli batte un singolo e raggiunge la seconda sul sacrificio di Avagnina. Angulo è il secondo eliminato. Con due out e uomo in seconda nel box si presenta Reginato. L’ex di turno, già autore di un fuoricampo in gara 5, si ripete spedendo oltre le recinzioni la pallina per il vantaggio sammarinese. Gli uomini di Frignani non riescono a rispondere ai 2 punti subiti ed allora, al quarto inning, i padroni di casa allungano nel punteggio. Garbella riceve una base ball che mette fine alla partita di Scotti (problemi fisici). Al posto del partente bolognese sale sul monte Zotti che, dopo aver eliminato Monello, subisce il singolo di Pulzetti. Con corridori agli angoli e due eliminati, la base intenzionale a Celli riempie i cuscini mentre il successivo singolo di Avagnina vale il 4 a 1 per i padroni di casa. Il singolo di Angulo e l’errore difensivo bolognese sulla battuta di Reginato fissano il punteggio sul 6 a 1. Dopo un ottimo Baez, in difficoltà solo nella prima ripresa, sale sul monte sammarinese Kourtis che completa il lavoro del compagno di squadra terminando il match con 0 valide subite e mettendo cosi a segno una NO-HIT combinata.

Questo il commento di Filippo Crepaldi: "Oggi la pressione era tutta sui ragazzi di San Marino, una partita da dentro o fuori per loro mentre noi eravamo in vantaggio nella serie. Siamo venuti qua per vincere ed abbiamo tenuto fino all’infortunio di Scotti poi loro hanno allungato e sui sette inning è più difficile recuperare. Questo freddo è sicuramente un fattore che sta penalizzando le due squadre e lo abbiamo visto con gli infortuni dei due lanciatori da loro e quelli di Dobboletta e Claudio da noi però noi dobbiamo essere più forti, cosi è e cosi dobbiamo giocare. Penso che gara 7 non abbia bisogno di stimoli, ogniuno dentro di se trova qualcosa in più da ‘’buttare’’ dentro il campo poi viene tutto da solo’’.

Le Italian Baseball Series si decideranno domani, 30 settembre, al Serravalle di San Marino , a gara 7 ,playball alle ore 20:00, con l’UnipolSai Fortitudo Bologna squadra di casa.

Fonte: Ufficio stampa Fortitudo Baseball


💬 Commenti