Primavera, l'Atalanta non fa sconti: il Bologna cade per 4 a 1 a Bergamo

In rete Rosa, Cortinovis, Oliveri e Scalvini. Per i rossoblù la rete di Vergani aveva acceso le speranze. Sbaglia un rigore, nella ripresa, Farinelli

Scritto da Giacomo Guizzardi  | 
Edoardo Vergani, oggi in gol (Foto: Bologna FC)

Tutto in due minuti, o poco più: il Bologna, nella trasferta di Bergamo contro l’Atalanta, cade per 4 a 1 sotto i colpi della squadra di Brambilla che, dopo aver chiuso in vantaggio il primo tempo, dilaga nella ripresa. La classifica, dunque, rimane preoccupante per i rossoblù, ancora tredicesimi e, soprattutto, ancora in piena zona playout. E dire che nel pomeriggio soleggiato di Zingonia i ragazzi di Zauri erano stati in grado di replicare abbastanza in fretta al vantaggio atalantino: dopo 9’ di gioco il cross di Gyabuaa viene trasformato in rete da Rosa, bravo a bucare Molla di testa, con il Bologna che dopo un quarto d’ora trova il pareggio grazie alla zuccata di Vergani, ma straordinaria la giocata di Rocchi in occasione della rete. E, proprio nel momento di maggior vivacità rossoblù, a non lasciare scampo, al 35’, a Molla e compagni è Cortinovis, che da fuori area affila il mancino e batte il portiere classe 2002, con Khailoti e Farinelli lenti nello stringere sul capitano nerazzurro.

La ripresa si apre, oltre che con l’ingresso di Annan per uno spento Pagliuca, anche con il palo colpito dalla Dea, con Oliveri che si vede deviare sul legno la conclusione da fuori. La ruota gira, e su quella di Bergamo esce il numero del Bologna: Maranesi fischia un fallo di Sidibe su Cossalter in area (rimasto impunito, però, l’intervento falloso di Khailoti in area di rigore, a inizio azione), sul dischetto di presenta Farinelli su indicazione di Zauri ma il tentativo dagli 11 metri dell’ex Cesena prima colpisce il palo, poi la schiena di Dajcar, finendo poi lontano dallo specchio. Chance sprecata. Non getta al vento, invece, l’occasione l’Atalanta che pochi minuti dopo, grazie ad una bella combinazione tra Rosa e Oliveri, trova il terzo gol del pomeriggio, con una staffilata del numero 11 che sorprende Molla, male nell’occasione, e consolida ancora di più il vantaggio. Ma non si interrompe qui la giostra atalantina, con il Bologna che dopo il rigore fallito crolla: al 36’ dorme la difesa rossoblù, con Scalvini libero di infilarsi e di battere Molla col destro, con la retroguardia di Zauri immobile. L’ultima occasione della partita capita a De Nipoti, su un regalo proprio di Molla: il neo entrato atalantino va in pressing sul portiere del Bologna, ma la fortuna non lo assiste. Torna a perdere il Bologna, e settimana prossima arriva un Empoli in gran forma. 

 

Il tabellino della gara

Atalanta – Bologna 4-1

Atalanta (4-3-2-1): Dajcar; Ghislandi, Scanagatta, Scalvini, Ruggeri; Gyabuaa, Zuccon (14’ pt Giovane), Sidibe (26’ st Kobacki); Cortinovis (41’ st De Nipoti), Oliveri; Rosa (41’ st Italeng). Allenatore: Brambilla. A disposizione: Sassi, Vismara, Hecko, Ceresoli, Grassi, Renault G., Berto, Falleni.

Bologna (4-4-2): Molla; Arnofoli, Milani, Khailoti, Montebugnoli (1’ st Annan); Rocchi (35’ st Di Dio), Grieco (27’ st Roma), Farinelli, Rabbi; Vergani, Pagliuca (15’ st Cossalter). Allenatore: Zauri. A disposizione: Prisco, Cavina, Viviani, Motolese, Carrettucci, Paananen,, Pietrelli A., Maresca.

Reti: 9’ pt Rosa (A), 25’ pt Vergani (B), 36’ pt Cortinovis (A), 25’ st Oliveri (A), 36’ st Scalvini (A).

Ammoniti: al 4’ pt Scalvini (A), 28’ st Giovane (A).

Note: recupero 1’ pt e 3’ st. Al 22’ st Farinelli (B) sbaglia un rigore. 

Arbitro: Maranesi di Ciampino.


💬 Commenti