Seguici su Twitch

Primavera 1, il punto sul campionato

Risultati, classifica e marcatori della seconda giornata di ritorno

Scritto da Giacomo Guizzardi  | 

Calendario fitto per le formazioni Primavera, che tra martedì e giovedì sono scese nuovamente in campo per disputare il 19° turno, la 2° giornata di ritorno del campionato. Turno che è iniziato con il rinvio, causa Covid-19, della sfida tra Cagliari e Genoa, con le due formazioni che torneranno in campo il 16 marzo per recuperare la sfida.

Martedì sera si è assistito alla gara tra Atalanta e Juventus, che ha regalato ai ragazzi di Brambilla altri tre punti, dopo due pareggi consecutivi: a decidere la sfida la doppietta, su rigore, di Sidibe, che sale così a quota 8 reti in campionato e che permette ai bergamaschi di salire a 30 punti, occupando l’ultima posizione utile per i playoff. La Juventus rimane ferma a 31, e si consola, almeno in parte, con la rete di Chibozo, che aveva inizialmente pareggiato i conti. 

 

Nella giornata di mercoledì, invece, non sbaglia la Sampdoria, che in casa supera 2 a 1 il Napoli e condanna i partenopei al terzo stop consecutivo dopo quelli contro Hellas Verona e Bologna. La gara la sblocca Montevago, che sfrutta alla perfezione un assist acrobatico di Di Stefano per battere Boffelli. Il Napoli di Frustalupi non ci sta e la pareggia nel secondo tempo con Cioffi, ma nel finale la mezza rovesciata di Leonardi permette ai blucerchiati di Tufano di uscire dal campo con i tre punti in tasca. Sampdoria terza in campionato, Napoli in difficoltà.

 

Il Milan, tra le mura amiche, supera per 1 a 0 il Torino e continua a sperare nel sogno playoff: a trascinare i rossoneri di Giunti è il solito Marco Nasti, che alla mezzora della ripresa ribadisce in rete il tentativo di Gala, parato dal portiere del Torino Milan. Sono dieci i gol in campionato dell’attaccante classe 2003, che aggancia il napoletano Ambrosino in testa alla classifica dei capocannonieri. 

 

A sorpresa il Pescara batte l’Empoli 2 a 1 in Toscana, con i ragazzi di Iervese che provano nella disperata rimonta per salvarsi o, quantomeno, per agganciare i playoff: la gara si sblocca grazie al gol su rigore dell’azzurro Degli Innocenti, ma nel recupero della prima frazione è Scipioni a ristabilire l’equilibrio. Nella ripresa gli abruzzesi si battono e trovano, al 20’, il gol che regala loro la seconda vittoria in campionato, con Blanuta che sfrutta l’assist di Salvatore per battere Biagini, e salire così a 8 punti in classifica. 

 

Si riscatta, e alla grande, la Fiorentina dopo il pesante 4 a 0 subito contro la Juventus: la squadra di Aquilani, contro l’Inter, vince 3 a 1 al termine di una gara ben condotta dalla formazione Viola, che nonostante lo svantaggio dopo 18’ grazie al gol di Valentin Carboni ha saputo prima raddrizzarla, in contropiede, con Egharevba, e infine ribaltarla nel secondo tempo, prima con la splendida rete del trequartista David e poi con Neri, bravo a sfruttare un clamoroso errore del portiere nerazzurro Rovida. Fiorentina quinta in campionato, Inter ottava e a secco di vittorie nelle ultime tre uscite. 

 

Il mercoledì di campionato si è chiuso con il pareggio della Roma sul campo del Sassuolo, con i giallorossi di De Rossi che trovano il secondo pareggio di fila. Al Ricci è Aucelli a sbloccare la gara, con il capitano dei neroverdi bravo a farsi trovare pronto sul suggerimento di Samele. Gara in discesa dopo 3’ di gioco, ma al 13’ arriva il pareggio giallorosso con Volpato, che di destro sfrutta l’assist di Missori. Gara che rimane tutto sommato equilibrata fino al 20’ del secondo tempo, quando proprio Volpato viene espulso per qualche lamentela di troppo. I neroverdi di Bigica provano a riversarsi in avanti ma i tentativi non vanno a segno. Roma ancora capolista, ma le fondamenta della squadra capitolina iniziano a scricchiolare. 

 

Non si fanno male Hellas e Spal, che impattano per 1 a 1 nella gara del giovedì, rimanendo entrambe invischiate nella lotta per non retrocedere. All’antistadio Tavellin la sbloccano i padroni di casa, con Flakus Bosilj che mette in porta il suggerimento di Terracciano, portando avanti i suoi. I ferraresi di Mandelli non si spazientiscono e, con l’aiuto del 3-4-3, schieramento che l’ex tecnico dell’Under 18 ha testato nelle ultime due giornate, la pareggiano nel secondo tempo con Orfei, su assist del giovane Boccia, uno dei ragazzi che Mandelli sta portando con sé in Primavera. 

 

Chiude il turno il Bologna che batte il Lecce 2 a 0, come vi abbiamo raccontato qui: Primavera, contro il Lecce in gol Paananen e Pagliuca: il Bologna vince 2 a 0

 

La classifica dopo la 2° giornata di ritorno

Roma 42
Cagliari 34
Sampdoria 32
Juventus 31
Fiorentina* 30
Atalanta 30

Milan 30
Inter 29
Genoa* 28
Sassuolo 27
Torino 26
Napoli* 25
Bologna 22
Hellas Verona 21

Empoli 20
Lecce 18

Spal 17
Pescara 8

 

 

 


💬 Commenti