Savoldi: "Il Bologna non mi dispiace, questa non è la sua classifica. Contro il Napoli ci vuole convinzione"

L'ex giocatore di Bologna e Napoli ha parlato delle due squadre in un'intervista al "Corriere dello Sport"

Scritto da Enrico Traini  | 
Giuseppe Savoldi

Giuseppe Savoldi, ex giocatore e bandiera di Bologna e Napoli, ha parlato del match di domenica e delle due squadre in un'intervista al Corriere dello Sport. Ecco le sue dichiarazioni.

Sul Bologna: “Tutto sommato non mi dispiace, non credo che questa sia la sua vera classifica. Ha buoni giocatori, sono certi particolari che magari non funzionano”.

Sul Napoli: “Certamente è una bella squadra che sta giocando bene. Osimhen è fortissimo e Spalletti è bravo a sfruttarne al meglio le doti. Raspadori e Simeone hanno sostituito alla grande Mertens e Insigne. Però a volte l'ho visto giocare con un po' di presunzione, pur restando una squadra di altissima qualità. Sono arrivati anche gol subiti ed evitabili, quando un certo tipo di manovra diventa ostinata”. 

Su Napoli-Bologna: “Insomma, è chiaro che il Napoli è favorito, ma può succedere anche a loro che non vada sempre tutto bene. Allora il Bologna deve essere forte mentalmente, andare al Maradona con la convinzione di giocarsi le sue chances. I meccanismi mentali a volte sono inspiegabili, magari è il giorno in cui loro, anche inconsciamente, pensano a una sfida facile. In quei casi i pronostici possono essere sovvertiti”.

 

LEGGI ANCHE: Garics: "Arnautovic soffre molto questa situazione. Con la retrocessione chi comanda non dovrebbe più farsi vedere"


💬 Commenti