Primavera, a Lecce finisce 1 a 1: primo punto per il Bologna

La formazione di Vigiani spreca tanto e non sfrutta, nel finale, la superiorità: non arriva la prima vittoria stagionale

Scritto da Giacomo Guizzardi  | 

Non va oltre l’1 a 1 il Bologna Primavera di Luca Vigiani che, a cospetto del Lecce, termina il suo secondo impegno in campionato pareggiando in casa dei salentini, e conquistando così il primo punto stagionale dopo la sconfitta contro il Napoli. A decidere la gara, oltre ai tantissimi errori sottoporta dei rossoblù, le reti di Raimondo (seconda marcatura consecutiva) e di Burnete, che hanno deciso la gara regalando un punto a testa alle rispettive formazioni. Per il Bologna non arriva quindi la prima vittoria stagionale, che i ragazzi di Vigiani dovranno provare a conquistare tra una settimana quando, in casa, arriverà l’Inter di Chivu: Rocchi, oggi assente, non ci sarà, da valutare nel caso il rientro di Mihai in mediana. 

La partita

Rispetto alla gara di due settimane fa contro il Napoli, Vigiani cambia 5 elementi, inserendo dall’inizio i nuovi acquisti Onesti e Wieser, oltre che a Corazza, Stivanello e Cavina. La prima occasione di giornata capita proprio sui piedi di Wieser, che non riesce a concretizzare uno splendido recupero offensivo di Raimondo, sprecando da pochi passi. Nei primi dieci minuti le squadre si dimostrano frizzanti in avanti, sfiorando il gol dall’una e dall’altra parte in più occasioni, senza riuscire a trovarlo. A metà tempo il Lecce alza il pressing e mette in apprensione Bagnolini soprattutto da calcio piazzato, col portiere rossoblù che si fa trovare pronto. A un minuto dalla fine l’occasionissima capita sul sinistro di Gonzalez, che da fuori area scheggia il palo. Il vantaggio del Bologna sembra sfumare in pieno recupero, con Pagliuca che non insacca dopo il suggerimento di Weiser, ma sulla stessa azione, in extremis, è bravo Raimondo a sfruttare la torre di Pietrelli, ben servito da Corazza. 

Ma quello del Bologna è un vantaggio che dura pochissimo: rientrato dagli spogliatoi il Lecce accelera e dopo due minuti la pareggia, con Burnete che salva Salomaa (conclusione inguardabile del finlandese) e rimette in carreggiata i suoi con una conclusione da centroarea. Vigiani e i suoii non ci stanno e il tecnico fiorentino prova coi cambi a invertire l’inerzia, ma ancora una volta è Pagliuca a rovinare gli sforzi dei suoi compagni, fallendo il possibile 2 a 1 a pochi metri da Borbei, con l’attaccante che calcia incredibilmente a lato. A 20’ dal termine il rosso sventolato sotto il naso a Nizet (doppio giallo) poteva dare una mano, a livello di autostima, al Bologna, ma gli ospiti non sono mai riusciti a presentarsi in maniera importante in area leccese, nonostante l'inserimento, tra gli altri, di Pyyhtia, centrocampista finlandese arrivato nell'ultima finestra di mercato. Da registrare il nervosismo alla mezzora, conseguente ad uno scontro molto duro tra Burnete e Stivanello, che ha portato all’espulsione del tecnico giallorosso, Grieco, per proteste. Il Lecce conquista il secondo punto stagionale, il Bologna sale a uno. 

 

Il tabellino della gara

Lecce - Bologna 1-1

Lecce (4-2-3-1): Borbei; Lemmens, Hasic, Ciucci, Nizet; Vulturar, Gonzalez (39’ st Torok); Salomaa (28’ st Scialanga), Macrì; Mommo (21’ st Milli); Burnete. Allenatore: Grieco. A disposizione: Samooja, Russo, Martì, Pascalau, Dreier, Luperto, Gallorini, Daka, Coqu.

Bologna (4-4-2): Bagnolini; Corazza, Stivanello, Motolese, Cavina (10’ st Annan); Pietrelli (28’ st Arnofoli), Casadei (10’ st Pyyhtia), Wieser, Onesti (28’ st Sigurpalsson); Raimondo, Pagliuca (20’ st Urbanski). Allenatore: Vigiani. A disposizione: Franzini, Karlsson, Cossalter, Bartha, Mazia, Corsi.

Marcatori: 46’ pt Raimondo (B), 2’ st Burnete (L). 

Ammoniti: Lemmens, Gonzalez (L), Raimondo (B).

Espulso al 25’ st Nizet (L), doppio giallo. 

Note: recupero 1’ pt.

Arbitro: Arena di Torre del Greco. 


💬 Commenti