Il capitano del Bologna non potrà guidare la nave rossoblù sul rettangolo verde, ma nelle varie occasioni extra-campo. Un nuovo ruolo per Lewis Ferguson che dovrà sostenere i suoi compagni senza poter scendere in campo. Lo scozzese si è infortunato all'inizio del secondo tempo nella sfida contro il Monza. Ha provato a stringere i denti e continuare a combattere sul campo, ma il dolore era troppo forte e si è dovuto arrendere. Ieri, l'operazione perfettamente riuscita e si iniziano a contare i mesi per rivedere sul campo il capitano. Il Bologna ha perso un pezzo importantissimo nella sua corsa Champions, ma c'è un giocatore che vuole prendere in mano la squadra e completare definitivamente la sua maturazione. 

Giovanni Fabbian, da oggetto misterioso a trascinatore

Giovanni Fabbian, in questa stagione, è entrato nei cuori bolognesi per le tanti reti pesanti segnate in momenti difficili. Un esempio? Il Bologna che spinge e attacca in terra empolese, ma non riesce a trovare la rete dei tre punti. Giova si scalda ed entra in campo. Qualche minuto e tutti ad abbracciare il classe 2003 per il gol-vittoria all'ultimo minuto. Fabbian sa essere decisivo e si è conquistato il riconoscimento di tutta la città. All'inizio della stagione non trovò molto spazio, ma, abituatosi ad un campionato difficile come quello di Serie A, ora non vuole più fermarsi. 

Giovanni Fabbian
Giovanni Fabbian esulta per la rete al Sassuolo (ph. Image Sport)

Fabbian all'esame “Ferguson”

Senza il capitano rossoblù, Thiago Motta e il Bologna dovranno trovare un giocatore che lo possa sostituire sulla trequarti. Lo scozzese riusciva a fornire prestazioni di alto livello sia dal punto di vista fisico sia da quello qualitativo. Ferguson ha segnato sei reti e servito tre assist per i compagni in questa stagione, numeri impressionanti. Il candidato per farne le veci è Giovanni Fabbian. Il talento classe 2003 a dei numeri molto interessanti in questa stagione: cinque reti e due assist. Oltre ai numeri, le prestazioni di Giova hanno mostrato un ragazzo che, in questa stagione, è migliorato tantissimo e che è pronto per prendersi questa grande responsabilità. Le caratteristiche tra i due giocatori sono leggermente differenti. L'italiano è più offensivo e bravo negli inserimenti in area avversaria, lo scozzese riesce ad offrire grande fisicità anche nella fase difensiva. Entrambi hanno un grande fiuto per il gol. Il capitano rossoblù è più bravo nel tiro dalla lunga distanza, mentre Fabbian predilige l'inserimento con il colpo di testa. 

Il Bologna e Thiago Motta si sono disperati per l'entità dell'infortunio di Lewis Ferguson, a cui auguriamo una buona guarigione, ma c'è un ragazzo che vuole diventare protagonista. Lo scatto Champions deve passare dalle giocate e dal talento di Giovanni Fabbian. Il numero ottanta rossoblù è pronto a far esplodere di gioia il Renato Dall'Ara. In città c'è un nuovo protagonista, si chiama Giovanni Fabbian!

 

Bologna, Lewis Ferguson operato al ginocchio destro: le ultime sul capitano rossoblù
Vincono Roma, Fiorentina e Atalanta, il Bologna ringrazia e vede la Champions

💬 Commenti

Testata giornalistica
Autorizzazione Tribunale di Bologna
8577 del 16/03/2022

Copyright 2023 © Sphera Media | Tutti i diritti sono riservati |
È vietata la riproduzione parziale o totale dei testi senza il preventivo consenso scritto dell’editore.

Sphera Media è iscritta nel Registro degli Operatori di Comunicazione con il numero 39167

Powered by Slyvi