La Virtus Bologna archivia senza difficoltà la pratica Patrasso

Vittoria importante per la squadra di Scariolo, che batte il Promitheas 91-72 e colleziona la quinta vittoria in Eurocup.

Scritto da Alessandro Iannacci  | 
Jakarr Sampson (Foto Virtus Bologna-Matteo Marchi)

Successo per la Segafredo nella serata europea contro Patrasso. Alla squadra di Scariolo basta il terzo quarto per chiudere la partita e stravincere la sfida contro i greci. Al Promitheas non bastano le buone prove dei lunghi Hunt e Grant. Bologna porta a casa una vittoria corale, con Kyle Weems ancora una volta sugli scudi ().

CRONACA

Pajola e Weems suonano la carica con due incursioni in velocità. Grant tiene a contatto Patrasso con un parziale di 5 punti, ma Milos Teodosic prova ad entrare subito in partita con l’assist per Jaiteh e la tripla dell’11-8. Miles viene sanzionato con un antisportivo, che lancia la Segafredo verso il parziale del +8 a 3 minuti dalla palla due (16-8). Ray si sblocca con i primi 3 punti del suo match e Patrasso torna a contatto con Miles e Rogkavopoulos. I ritmi si alzano e la Segafredo ne approfitta: Weems segna dall’arco e serve Jaiteh, che padroneggia sotto le plance e regala alle Vnere il +9 (25-16). In chiusura di primo quarto Bologna spreca con superficialità alcuni possessi e   il Promitheas rientra fino al -4 (27-23).  Dario Hunt si iscrive alla partita con due incursioni efficaci in area, ma la Virtus risponde presente con la schiacciata di Tessitori su assist di Ruzzier e la tripla di Belinelli del 32-27. Bologna subisce troppo a rimbalzo e l’ennesima palla recuperata da Hunt vale il nuovo -2 per il Promitheas. L’attacco della Segafredo si ferma. Dario Hunt segna il canestro del pareggio, sfruttando l’ennesimo posizionamento sbagliato di Jaiteh. La Virtus torna a far girare bene il pallone con l’ingresso di Teodosic, che segna il canestro del +3. La sfortuna si accanisce ancora sulla Segafredo: Milos esce dal campo tenendosi un dito e mostrandosi molto dolorante in volto. Il play serbo si è insaccato una falange in un contrasto e dovrebbe essere disponibile per il resto della partita. Miles si fa trovare libero e segna il canestro del -1 (43-42), costringendo Scariolo a chiamare timeout. Negli ultimi secondi i greci trovano il 43-43 dalla lunetta, conquistando gli spogliatoi in partita.

 

Alibegovic e Weems provano a dettare subito il ritmo, ma Patrasso segna con continuità e Grant porta avanti i suoi con il canestro del 48-49. Bologna alza i toni e una buona circolazione di palla cosante ad Alibegovic di convertire il nuovo vantaggio bianconero. Lo stesso 4 bianconero realizza dall’arco per il 55-51. Gli uomini di Scariolo cercano di imporsi con il break del +9, sfruttando alcune palle perse da Patrasso e l’energia di Sampson. Ruzzier e Belinelli infieriscono su Patrasso, che non trova più luce in attacco e deraglia in difesa. Le Vnere arrivano fino al +17 in poco tempo, mentre gli ospiti cercano di rimanere in partita con la tripla sul finale di terzo quarto firmata da Ray. Nel quarto quarto bologna gestisce l’ampio vantaggio, dando minuti ai panchina e dosando le energie in vista dei prossimi impegni. La Virtus vince 91-72 e conquista il quinto successo in Eurocup.


💬 Commenti