Repubblica - Poco meno di 10mila abbonati, ma la campagna del Bologna non sfigura nel panorama nazionale: la situazione

Il calcio post Covid seduce sempre meno. I tifosi rossoblù resistono

Scritto da Francesco Livorti  | 

A Bologna tra gli oltre 15mila vecchi abbonati poco meno di 10mila hanno rinnovato il legame, un dato in linea con le attese del club. Pioniera è stata la Roma, la prima a decidere di partire con gli abbonamenti e unica in controtendenza, nonostante risultati altalenanti: le oltre 20mila tessere per la stagione 21/ 22 superano le 18900 staccate nel 19/ 20 prima della pandemia. A fine ottobre ha aperto ai vecchi abbonati pure l’Empoli, confermandone 2400 su 4600; il Verona ne ha fatti 8900 di cui 6000 rinnovi. L’Udinese ha prorogato la chiusura della campagna al 18 novembre, Lazio e Torino hanno promesso di partire, ma ancora non li hanno annunciati; Cagliari, Salernitana, Sampdoria, Sassuolo e Spezia procedono con pacchetti tra due e cinque gare casalinghe. Insomma, pur senza fare tutto esaurito in nessun settore, compresa la curva, la campagna del Bologna non sfigura nel panorama nazionale. 

 

 

 

 

 

 


💬 Commenti