Seguici su Twitch

Virtus-Buducnost, le pagelle: Jaiteh domina, male Weems

I nostri voti ai bianconeri dopo la sconfitta europea contro la squadra di Podgorica.

Scritto da Alessandro Iannacci  | 
Virtus Bologna (Foto Virtus Bologna - Matteo Marchi)

TESSITORI 5,5 - torna a giocare stabilmente come 5 e il suo impatto nella partita è lodevole, soprattutto in fase difensiva. Nel tempo però il suo contributo cala e diventa prevalentemente un’arma per dare ossigeno a Jaiteh.

 

CORDINIER 6,5 - uno dei migliori per energia, inventiva e dedizione difensiva. Il doppio zero bianconero è come sempre l’uomo in più, aiutando i compagni con raddoppi e passaggi illuminanti. Pesano però i liberi sbagliati nel finale.

 

MANNION 5,5 - commette qualche errore di confidenza con il campo, ma interpreta bene la partita in partenza, approcciandola con grinta e voglia di essere decisivo. Deve però limare le disattenzioni e le imprecisioni che lo hanno tenuto fuori dalla partita nel finale.

 

PAJOLA 6,5 - aggressivo come nei momenti migliori dal punto di vista fisico. A livello realizzativi segna alcuni canestri chiave, ma è la sua intensità in tutte le zone del campo ad essere fondamentale per la Segafredo. Importante averlo ritrovato

 

ALIBEGOVIC 5 - nel primo tempo non è perfetto, nell’importante terzo quarto delle VNere è uno dei gregari. IL livello dell’Eurocup sembra ancora un po’ troppo per lui, anche se il suo impegno è palpabile.

 

RUZZIER ng - riesce a dare veramente poco ai suoi e Scariolo gli regala pochissimi minuti. L’Eurocup non è certamente il suo terreno, lo sappiamo.

 

JAITEH 7,5 - nel primo tempo è dominante, recuperando rimbalzi con fisico e astuzia. E’ prolifico anche in attacco, raggiungendo già la doppia cifra nel primo tempo. Anche nella seconda frazione è assoluto protagonista, un’ulteriore conferma delle sue qualità anche ad alti livelli.

 

ALEXANDER 4,5 - inizia malissimo con tre triple non contestate sbagliate, poi si sblocca dall’arco rimettendo in partita la Segafredo. Come sempre non riesce a ritagliarsi un ruolo da protagonista all’interno del match, nemmeno oggi. E dire che la Segafredo aveva estremo bisogno di un suo contributo…

 

CERON n.e.

 

BARBIERI n.e.

 

WEEMS 5 - in difesa è bravo anche nello spot da 4, ma vive una serata pessima al tiro con 7 triple sbagliate consecutivamente. Serviva il suo solito apporto offensivo ma purtroppo è mancato, complice anche una forma fisica non eccelsa.


💬 Commenti