Gazzetta dello Sport - Caso Lazio, Bologna alla finestra: rossoblù vigili sulla posizione di Leiva

Il Bologna attende sviluppi delle inchieste della magistratura sportiva e di quella ordinaria

Scritto da Francesco Livorti  | 

Lucas Leiva (Social)

Non solo il reclamo del Torino in merito al match giocato con la Lazio il 1° novembre. Anche il Bologna, evidenzia la Gazzetta dello Sport, starebbe pensando ad un’azione simile per la partita disputata con la squadra biancoceleste la settimana prima, sabato 24 ottobre. La società emiliana attende gli sviluppi delle inchieste della magistratura sportiva e di quella ordinaria, ma intanto sta monitorando la situazione. Due giorni dopo la gara di campionato con la formazione allenata da Mihajlovic, l'Uefa ha fermato cinque giocatori laziali in vista della trasferta di Champions League con il Bruges. I fari puntati sono su Lucas Leiva: il brasiliano con il team belga non è stato monitorato dal tampone perchè non faceva parte del gruppo squadra in quanto indisponibile. Contro i rossoblù, però, è sceso in campo, salvo essere sostituito poco prima dell’intervallo. I capitolini non hanno mai dato comunicazioni ufficiali sui motivi della sostituzione e del successivo stop. Si era parlato di qualche linea di febbre, tuttavia anche di una botta alla schiena che, tra l'altro, ha causato la rete annullata a Svanberg. Solo le inchieste potranno fare luce.


💬 Commenti