Virtus da impazzire: Milano ancora ko, è 3-0 in finale

Bianconeri ad una sola vittoria dallo scudetto

Scritto da Redazione  | 

Il primo canestro arriva dopo 3’ con la tripla di Ricci, a cui segue Abass. I primi punti per l’Olimpia portano la firma di Micov, che insieme a Tarczewski coach Messina ha inserito nei 12. Milano sorpassa con Shields ma Weems risponde subito e scrive 10-8 dopo 7’. La partita è subito intensa, come normale che sia: Belinelli e Hunter riportano avanti la Segafredo, Micov dalla lunetta risponde e impatta a quota 14. L’ultimo possesso del quarto è della Virtus che con Teodosic in penetrazione chiude sul 17-16. Teodosic apre il secondo periodo con un gioco da quattro punti, poi Alibegovic segna il +7 dopo 1’ e costringe Milano al timeout. Con la tripla di Belinelli i bianconeri vanno sul +12 (28-16), risponde Punter dall’arco e dalla lunetta. L’Olimpia rientra a -2 ancora con Punter e Shields a metà del secondo periodo. Brooks permette a Milano di rimettere la testa avanti, ma dall’altra parte risponde Weems che a 90” dall’intervallo lungo segna il 33-31. Rodriguez segna da tre, Pajola dalla lunetta risponde e si va negli spogliatoi sul 37-34. Al rientro sul parquet la V apre con un 6-1 di parziale che dopo pochi secondi costringe l’Olimpia ad un timeout. La Segafredo, sulla scia dell’entusiasmo, va a +10 (45-35) con l’appoggio di Markovic in contropiede. Datome ridà linfa offensiva all’Olimpia con 5 punti consecutivi e questa volta è coach Djordjevic a chiamare il minuto di sospensione a metà del terzo periodo. Si segna poco, ogni palla pesa: Datome dalla lunetta fa -1 a 2’ dalla fine del terzo quarto, poi sempre a cronometro fermo riporta avanti l’Olimpia sul 49-50. Gli ultimi possessi sono concitati: prima Belinelli, poi Shields e a 10’ dalla fine il punteggio è in parità 52-52. Weems e Abass in contropiede aprono l’ultimo quarto e scrivono +6, poi ancora Weems dall’arco e +10 per la Segafredo a 5’ dalla sirena. Markovic in penetrazione fa 68-56, Punter dalla lunetta non sbaglia e fa 2/2. Teodosic segna tripla del +13, poi Gamble fa 73-58. Ma è Weems, MVP di serata, a chiudere la partita. Finisce 76-58, tra 48 ore gara 4.


💬 Commenti