Anche gara 2 va a Trapani, dopo una partita che la Fortitudo Bologna aveva approcciato molto bene, conducendola per quasi 35 minuti. Rimpianti quindi per la Effe, che ha visto sfuggirsi di mano la possibilità di pareggiare la serie. Ora ci si sposta a Bologna, dove Fantinelli e compagni non potranno più sbagliare.

Riccardo Bolpin
Riccardo Bolpin in gara 2 contro Trapani (ph. Marco Melotti)

La cronaca della gara

Ogden segna i primi due punti per la squadra, seguito da un assist in transizione di Gentile per Alibegovic a 8'30". Alberto Conti mette una tripla a 7'30" e la schiacciata di Freeman porta la Fortitudo avanti 2-7. Mollura riduce le distanze con una tripla, ma la Flats Service risponde con un parziale di 4-0, grazie a Freeman e Ogden, costringendo Diana a chiamare un timeout a 3'44". Alibegovic riporta Trapani in gioco con un parziale di 4-0. Bolpin segna una tripla portando il punteggio sul 9-14, ma Horton replica con due tiri liberi. Freeman aggiunge un tap-in su rimbalzo d'attacco e, in contropiede, allunga ulteriormente il vantaggio della squadra bolognese a 11-18 con 3'30" sul cronometro. Sebbene Freeman manchi il libero, la Effe mantiene il possesso della palla e Ogden segna per un vantaggio di +9. Dall'altra parte fatica ancora Trapani in attacco, con la Effe che punisce da 3 con Bolpin dall'angolo. Seguono diverse palle perse da una parte dall'altra e una grande fifesa di conti prima del 2 su 2 di Marini dalla lunetta. Fantinelli con due grandi passaggi per Freeman e Bolpin porta la Fortitudo sul 16-28, parziale con il quale si chiude il primo quarto.

Secondo quarto che si apre col canestro di Mobio, prima dell'errore da sotto di Panni (su un altro grande assist di Fantinelli) che fa infuriare Caja; Conti è attento a rimbalzo e subisce fallo, facendo 1 su 2 dalla lunetta. Nel frattempo si iscrive alla gara anche JD Notae, con 5 punti consecutivi, costringendo Caja a chiamare timeout. La Effe prova a stringere ancor di più maglie, ritornando sul + 9 con il 2 su 2 di Morgillo dalla lunetta (25-34 con 5'45" da giocare). Continua a segnare Notae, mentre la Effe risponde ancora con Morgillo. Panni mette la tripla del +10, ma da qua in poi l'attacco di Bologna si blocca e Trapani rientra: Alibegovic, Marini e Gentile fanno -4 (35-39). Freeman da respiro dopo un ottimo pick and roll con Fantinelli, ma ci pensa poi Stefano Gentile a scaldare il Palashark con la tripla sulla sirena. Si va a riposo con il tabellone che recita 38-41 Bologna.

Terzo periodo che comincia con i 2 punti di Freeman a cui risponde subito Horton dopo un pick and roll con Gentile. Ogden si guadagna 3 tiri liberi sul fallo di Alibegovic. Qua una slidings door della gara: Ogden commette due falli consecutivi e, sul secondo, si prende anche tecnico per proteste; quarto fallo ed uscita dalla partita. Trapani non riesce ad affondare il colpo, sebbene Bologna abbia in campo l'intera second unit, con Sergio e Taflaj che determinanti nel tenere avanti Bologna. La resistenza della squadra di Caja però si frantuma sulle due triple di JD Notae e Marini, che regalano a Trapani il primo vantaggio della gara (52-51 con 2 minuti da giocare). Padroni di casa che non riescono però ad azzannare la partita, con una serie di palle perse: la Fortitudo pareggia allora con Freeman, chiudendo il parziale sul 52-52.

Ultimo parziale che vede subito Trapani partire forte con la tripla di Imbro, che ridà il vantaggio ai padroni di casa dopo un canestro biancoblu. La gara è punto a punto, con risposte da una parte e dall'altra, fino al timeout chiamato da Caja sul 57-56 Trapani. Torna in campo Mark Ogden e si vede: Bologna che vola a +6 con 5' da giocare. Per Trapani ci pensa Alibegovic a rispondere, prendendo per mano i suoi e riportandoli a contatto. Si gioca sul filo di rasoio, diventa una gara di nervi fino a che ritorna il protagonista di gara 1, JD Notae: 5 punti in un amen e 69-65 Trapani. Ogden riporta i suoi in parità, ma poi arriva il fallo di Taflaj sul tiro da 3 di Notae con 14" sul cronometro. Il play di Trapani è glaciale e, sulla successiva rimessa dal fondo, c'è il fallo in attacco di Bolpin su Gentile, monumentale in difesa. Sembra finita, ma Notae perde palla regalando un'altra opportunità a Bologna. Bolpin subisce fallo, dalla lunetta sbaglia il primo e segna (involontariamente) il secondo. Al Palashark finisce così, 72-70 per Trapani; la Fortitudo ora non può più sbagliare.

Il tabellino di Trapani Shark-Fortitudo Bologna

Trapani Shark: Notae 19, Alibegovic 17, Marini 13, Horton 6, Gentile 5, Mollura 5, Mobio 4, Imbro 3, Mian, Pullazi

Fortitudo Bologna: Freeman 19, Ogden 16, Bolpin 10, Fantinelli 7, Taflaj 5, Conti 4, Morgillo 4, Panni 3, Sergio 2, Giuri

LEGGI ANCHE: Fortitudo Bologna-Trapani Shark: la preview della serie

UFFICIALE: Vincenzo Italiano sarà il nuovo allenatore del Bologna: i dettagli del contratto
Ulivieri: "Ci vuole coraggio a salire sulla panchina del Bologna. Su Italiano..."

💬 Commenti

Testata giornalistica
Autorizzazione Tribunale di Bologna
8577 del 16/03/2022

Copyright 2023 © Sphera Media | Tutti i diritti sono riservati |
È vietata la riproduzione parziale o totale dei testi senza il preventivo consenso scritto dell’editore.

Sphera Media è iscritta nel Registro degli Operatori di Comunicazione con il numero 39167

Powered by Slyvi