Grande beffa per la Fortitudo Bologna che cade all'ultima giornata del girone rosso contro Verona e cede il primo posto a Forlì, vincente contro Trieste. Partita dai diversi volti, con i primi due quarti contraddistinti dall'equilibrio, mentre nel terzo quarto al Fortitudo fa il vuoto toccando anche il +17. Ultimo quarto fatale agli uomini di Caja, che mettono a segno 5 punti in 10 minuti e buttano il vantaggio accumulato permettendo a Verona di recuperare e portare la partita al supplementare, dove i gialloblù completano la rimonta. Per la Effe grande rammarico visto che si ritrova a perdere la testa della classifica proprio all'ultima curva del girone, dopo essere stata prima per praticamente tutto il campionato. Da segnalare nel pre-gara l'iniziativa Teddy Bear Toss portata da entrambe le tifoserie per dare seguito ai progetti di Dylan Ronco, giovane tifoso di Verona e Fortitudo scomparso lo scorso 14 gennaio.

Freeman
Deshawn Freeman (ph. Valentino Orsini)

La cronaca

Parte meglio la squadra di Ramagli che durante il primo quarto tocca anche la doppia cifra di vantaggio (19-9), con la Fortitudo tenuta a galla da uno splendido Aradori che riporta i suoi sul -6, per il 23-17 del primo quarto. 

Nel secondo periodo Aradori continua la sua ottima prestazione, mentre Panni e Freeman perfezionano il sorpasso, con Verona che fatica a trovare il fondo della retina (25-28 con 6'40" da giocare). La Effe prova la fuga ma i padroni di casa rimangono a contatto con Esposito e Udom e il secondo quarto si chiude sul 34-40.

Terzo quarto che si apre ancora a tinte biancoblù con la Fortitudo che tocca il +9 (34-43 con 8'50"), Verona si fa prendere dal nervosismo con tanto di fallo tecinco alla panchina e Ogden e Freeman portano la Effe sul +17 (40-57 con 3'30"). Murphy con un paio di soluzioni personali riporta i suoi sul -11 (50-61)

Nel quarto quarto è totale black out per la Fortitudo, che non segna per ben 6 minuti e permette a Verona di tornare in partita, guidata da Penna e Stefanelli. Udom e Devoe fanno 5-0 di parziale e i glialloblù tornano a -3 con due minuti da giocare, per poi fare sempre -1 con lo stesso Devoe. Ogden fa 2/2 dalla lunetta, ma Verona impatta con la tripla di Penna sul 66-66 con ancora un minuto da giocare, dove nessuno mette più punti a referto.

All'overtime Udom porta avanti i suoi, vantaggio che arriva poi fino al +5. La Effe prova a rientrare con Aradori, ma è decisivo lo 0/2 alla lunetta di Fantinelli, che permette a Verona di chiudere la gara sul 73-70, completando così un incredibile rimonta.

Il tabellino di Tezenis Verona-Fortitudo Bologna

TEZENIS VERONA: Penna 12, Devoe 14, Udom 9, Esposito 7, Murphy 19; Massone 2, Gazzotti 2, Stefanelli 6, S. Bartoli 2; Mbacke ne, Airhienbuwa ne, Gajic ne. All. Ramagli.

FLATS SERVICE BOLOGNA: Fantinelli 6, Bolpin 8, Aradori 22, Ogden 13, Freeman 8; Conti, Morgillo 2, Panni 6, Sergio 5; Giordano ne, Kuznetsov ne. All. Caja

LEGGI ANCHE: Tezenis Verona-Fortitudo Bologna: la preview del match

Bologna, scattato il riscatto di Freuler dal Nottingham Forest
Fortitudo Bologna, Caja: "Hanno avuto più energia, noi abbiamo finito la benzina"

💬 Commenti

Testata giornalistica
Autorizzazione Tribunale di Bologna
8577 del 16/03/2022

Copyright 2023 © Sphera Media | Tutti i diritti sono riservati |
È vietata la riproduzione parziale o totale dei testi senza il preventivo consenso scritto dell’editore.

Sphera Media è iscritta nel Registro degli Operatori di Comunicazione con il numero 39167

Powered by Slyvi