Primavera, Hellas e Bologna non si fanno male: finisce 1 a 1

La terza giornata di campionato vede i rossoblù pareggiare a Verona

Scritto da Giacomo Guizzardi  | 
Antonio Raimondo: primo gol in campionato per lui (Foto Bologna FC)

Non riesce a conquistare il bottino pieno il Bologna Primavera che, dopo avere vinto contro Inter e Roma, pareggia a Verona in casa dell’Hellas, concludendo la sua terza giornata di campionato sull’1 a 1. Al Tavellin sono stati i rossoblù a sbloccare la gara grazie alla prima rete in campionato di Antonio Raimondo, che al 17’ ha portato in vantaggio i suoi. Il Bologna ha poi saputo soffrire nei momenti in cui il Verona premeva sull’acceleratore, riuscendo comunque ad affacciarsi in più di una occasione dalle parti di Boseggia. Da portiere a portiere: male nel pomeriggio di oggi Bagnolini, responsabile sul gol del pareggio dell’Hellas; tanto bene tra i pali quanto migliorabile nelle uscite l’estremo difensore classe 2004, autore comunque di qualche buona parata nel corso del match. Non c’è però tempo per riposare perché sabato mattina, a Casteldebole, arriva l’Udinese. 

 

La partita

Bastano 17 minuti ad Antonio Raimondo per sbloccarsi in campionato: controllo spalle alla porta, pallone spostato a sorpresa sul destro e diagonale che lascia impietrito Boseggia, impossibilitato a intervenire. Bologna in vantaggio a inizio gara, ma i pericoli arrivano a metà ripresa: prima Bagnolini manca incredibilmente la presa del pallone su un pallone lungo – con Cazzadori che non riesce ad approfittarne – poi sempre Cazzadori tenta la fortuna in girata, trovando la provvidenziale respinta, di faccia, di Bynoe, che salva i suoi. Nel finale ci prova anche Rihai: blocca Bagnolini. Bologna pericoloso alla mezzora, ma il tentativo di Mercier da calcio d’angolo termina fuori. 

Il Bologna esce dagli spogliatoi con Karlsson al posto di Schiavoni, ma è l’Hellas che mette in mostra maggiore voglia di andare a riprendere la gara. Dopo 8’ Cazzadori è costretto ad inchinarsi a Bagnolini, che sul mancino del numero 22 veronese devia in angolo. Risponde il Bologna: Raimondo lavora bene col corpo, si sposta nuovamente il pallone sul destro e chiama Boseggia alla deviazione in calcio d’angolo. Girandola di cambi: nell’Hellas dentro Patanè e El Wafi, nel Bologna spazio a Diop e Paananen. Ed è proprio uno dei volti nuovi dei padroni di casa protagonista: Patanè scappa a sinistra, mette in mezzo un pallone teso sul quale Bagnolini commette un errore grave, permettendo così, al 22’ della ripresa, a Cazzadori di trovare una rete facile facile. Cinque minuti più tardi è Joselito Gomez a risparmiare i rossoblù: destro da buona intenzione clamorosamente fuori.

Vigiani corre ai ripari: dentro Rosetti – esordio per lui in Primavera – e soprattutto Anatriello, che a dieci dalla fine prende il posto di Raimondo in attacco. Ma, rispetto alle gare contro Inter e Roma, questa volta non riesce la magia al classe 2004: all’Antistadio Tavellin finisce 1 a 1, Bologna ed Hellas non si fanno male. 

 

Il tabellino della gara
Hellas Verona – Bologna 

Hellas Verona (3-4-3): Boseggia; Signorini, Calabrese, Ebenguè (17’ st El Wafi); Rihai (34’ st Camara), Gomez, Schirone (45’ st Furini), Bernardi; Bragantini, Cazzadori, Cisse (17’ st Patanè). Allenatore: Bocchetti. A disposizione: Ravasio, Marchetti, Piantedosi, Scalco, Matyjewicz, Zejnullahu, Furini, Eke, Diao. 

Bologna (3-5-2): Bagnolini; Mercier (17’ st Diop), Stivanello, Amey; Schiavoni (1’ st Karlsson), Bynoe (34’ st Rosetti), Maltoni, Pyyhtia, Wallius; Mmaee (17’ st Paananen), Raimondo (37’ st Anatriello). Allenatore: Vigiani. A disposizione: Raffaelli, Gasperini, Mazia, Corazza, Corsi, Busato, Ebone, Crociati, Menegazzo. 

Marcatori: 17’ pt Raimondo (B), 22’ st Cazzadori (H).
Ammoniti: Ebenguè, Patanè (H); Mercier, Mmaee, Amey (B).
Note: angoli 5-10; recupero 1’ – 3’.
Arbitro: Vingo di Pisa.


💬 Commenti