LBASerieA Concentrata e paziente, la Virtus c'è e vince a Trieste

Gara in controllo, con Trieste che solo nel finale prova in qualche modo a rientrare

Scritto da Paolo Di Domizio  | 

Foto Virtus Segafredo Bologna

Torna alla vittoria in campionato la Virtus che all'Allianz Dome di Trieste batte la squadra di Dalmasson che non scendeva in campo da 48 giorni. La Segafredo, dopo un avvio attento e concentrato soprattutto in difesa, controlla nel secondo tempo e porta a casa i due punti. 

In avvio la Virtus sfrutta le scorie di 48 giorni di stop forzato di Trieste e con un quintetto alto e fisico (Markovic, Abass, Weems, Ricci e Gamble) va sul 6-0. La Segafredo annichilisce l’attacco triestino: prima Abass, poi Teodosic recuperano palloni che aprono la transizione offensiva bianconera. La squadra di Djordjevic, nonostante la solita imprecisione dall’arco, controlla il ritmo e chiude avanti 20-7 dopo i primi 10’. Pajola dall’arco apre il secondo periodo; la difesa bianconera è un muro contro cui Trieste va a sbattere ripetutamente: Markovic dall’arco sigla il +18 a 6’ dall’intervallo lungo, Hunter appoggia al vetro in contropiede e i padroni di casa sono costretti al timeout. Dopo il minuto di sospensione il copione non cambia: Trieste che fatica a fare qualsiasi cosa e la V che, con semplicità, torva quasi sempre la migliore soluzione possibile. Gamble con un gioco da tre punti porta i suoi sul +22, Trieste ci prova dall’arco ma all’intervallo la V è avanti 43-25. Al rientro dagli spogliatoi Trieste ci prova con Alviti che dalla lunga distanza punisce qualche rilassamento di troppo da parte della difesa bianconera. Djordjevic ruota molto i suoi e trova sia da Gamble che da Hunter buone cose nell’area avversaria. Weems in contropiede apre l’ultimo periodo con una schiacciata, Fernandez dall'arco due volte risponde e prova timidamente a ricucire lo strappo. Trieste ha un sussulto, riuscendo ad arrivare fino al -12. Djordjevic non vuole però cali di concentrazione e in pochi secondi i bianconeri tornano a macinare gioco: una tripla di Weems, un recupero difensivo di Markovic e un altro appoggio di Weems ristabiliscono le distanze tra le due squadre. Negli ultimi minuti la Segafredo torna a distanza di sicurezza e controlla fino alla sirena finale. Finisce 60-77.


💬 Commenti