Come riportato dall'edizione odierna del Resto del Carlino, la pausa nazionali significa solo una cosa per il Bologna: il tema rinnovo di Thiago Motta

Tutto in standby

L'ultima pausa per le nazionali era stata decisiva per iniziare a parlare del rinnovo col tecnico. Thiago Motta, dal canto suo, aveva chiesto di non discutere il prolungamento contrattuale durante le settimane di campionato, per non intaccare una solidità di gruppo fino ad ora pressoché impeccabile. È chiaro che la società, pur rispettando il volere de tecnico, necessita di risposte. Il contratto di Motta, infatti, è in scadenza il prossimo 30 giugno e il rischio di perderlo al termine della stagione aumenta di settimana in settimana. Il Bologna che ha individuato in Motta l'uomo ideale per aprire un ciclo, vuole assolutamente evitare in tutti i modi questo scenario. I motivi sono molteplici: Thiago valorizza il parco giocatori, non ha paura a lanciare i giovani e abbina gioco e risultati. Tutte caratteristiche che non possono far altro che piacere alla dirigenza rossoblù. Anche se, con l'arrivo di una big (come vale anche per i giocatori) dire di no è quasi impossibile, il rinnovo garantirebbe comunque quella volontà da parte di entrambe le parti di andare avanti. Come detto, il Bologna è assolutamente certo della scelta mentre per Thiago, che ha più volte professato di trovarsi bene sotto le Due Torri, la scelta è rimasta soltanto nelle parole e non (ancora) nei fatti

Thiago Motta
Thiago Motta (ph.Image-Sport)

Natale come obiettivo?

Come detto, il Bologna ha fretta di chiudere e, già in questa sosta, lavorerà per ottenere il sì al rinnovo di Motta in questi giorni, per poi lavorare con il suo agente da qui a Natale alla stesura del contratto. Ma prima serve la fumata bianca, e per averla serve che le due parti siano in comune accordo sugli obiettivi. La società è altresì convinta che, il rinnovo del tecnico a stagione in corso, garantirebbe un ulteriore iniezione di fiducia nel gruppo, che vedrebbe il suo condottiero dimostrarsi ancora più legato alla causa

Sosta si, ma niente riposo

Dopo la partita pareggiata contro l'Inter, Thiago Motta aveva concesso qualche giorno di riposo ai giocatori non impiegati con le nazionali ma, in questa circostanza, non si è ripetuto. Gli allenamenti sono proseguiti nonostante a Casteldebole siano rimasti solo 10 giocatori, di cui 8 di movimento, in virtù dei 13 giocatori partiti per le rispettive nazionali, a cui si aggiungono, tra gli assenti, gli infortunati El Azzouizi e Karlsson

LEGGI ANCHE: Soriano: "Ferguson sta stupendo tutti. Sul mio rientro..."

 

Virtus Bologna-Olimpia Milano, streaming gratis LIVE e diretta TV: dove vedere Eurolega
Verso Bologna-Torino: riabilitazione sul campo per El Azzouzi

💬 Commenti

Testata giornalistica
Autorizzazione Tribunale di Bologna
8577 del 16/03/2022

Copyright 2023 © Sphera Media | Tutti i diritti sono riservati |
È vietata la riproduzione parziale o totale dei testi senza il preventivo consenso scritto dell’editore.

Sphera Media è iscritta nel Registro degli Operatori di Comunicazione con il numero 39167

Powered by Slyvi