Panathinaikos-Virtus Bologna: le pagelle

I nostri voti ai giocatori bianconeri dopo la sconfitta per 112-111 contro i verdi di Atene.

Scritto da Alessandro Iannacci  | 
Abass (Foto Virtus Bologna - Matteo Marchi)

BELINELLI 7: 20 punti e 3 assist per il capitano della Segafredo. Anche stasera, come nella partita contro il Bayern, guida i compagni con grande carisma, conoscendo bene cosa serve in partite di livello. La sua tripla a 5 secondi dalla fine illude i tifosi bianconeri, prima del tiro vincente di Papapetrou. 

PAJOLA 6,5: gioca una partita di grande coraggio contro una squadra di Eurolega, ma questo non ci stupisce più. Quando il Panathinaikos prova a stringere le maglie in difesa trova linee di passaggio “alla Teodosic” e in difesa recupera anche 3 palloni. Alla fine della partita il suo tabellino segna 14 punti, nonostante percentuali al tiro non sorprendenti.

ALIBEGOVIC 6: meglio dell’uscita contro il Bayern Monaco, anche se  viene impiegato meno rispetto ai compagni di reparto. In difesa ci mette impegno, ma non sembra ancora pronto dal punto di vista della continuità per affrontare squadre di Eurolega.

HERVEY 7,5: ancora una prestazione a corrente alternata, ma quando la miccia si accende è una goduria per gli occhi. La sua classe è rara in giocatori del suo ruolo e riesce a fare la differenza contro i lunghi troppo statici del Panathinaikos. Deve migliorare in difesa, anche se le tre palle recuperate grazie alle lunghe braccia sono una nota positiva che va ad aggiungersi ai 19 punti messi a referto.

UDOH 7: la sua leadership in mezzo all'area è evidente e la sua presenza aiuta i compagni a difendere meglio. Quando c'è lui in campo al fianco di Hervey la Virtus crea grosse difficoltà al Panathinaikos, diventando imprevedibile in attacco e solida in fase di copertura. Per lui anche 8 punti e 7 rimbalzi.

RUZZIER 5,5: non una partita brillante per l'ex Varese. Quando è in campo non riesce a battere gli avversari in velocità e fatica a dire la sua anche in difesa. Come scritto ieri dopo la partita contro il Bayern Monaco, non sono queste le partite dove Ruzzier deve fare la differenza.

COLOMBO n.e.

JAITEH 6: non sbaglia niente al tiro e si fa sentire sotto canestro. La sua prestazione non è entusiasmante come quelle di Udoh e Hervey, ma rappresenta una valida alternativa per Scariolo da buttare in campo contro centri di un certo tonnellaggio. Per lui 8 punti e 4 rimbalzi.

BARBIERI n.e.

WEEMS 6,5: chiamato al riscatto dopo la brutta partita contro il Bayern, trova ottime letture e spazi per realizzare 13 punti. In campo fa percepire la sua presenza, abbassando le gambe e rappresentando nella manovra offensiva un fulcro importante.

ABASS 7,5: Scariolo gli dà grande fiducia, facendogli giocare 31 minuti (complici le numerose assenze nel reparto) e costruendogli diversi tiri non contestati dall'arco che lui capitalizza. Tenace anche in difesa, chiude la partita con 21 punti e il 73% al tiro. 


💬 Commenti