Seguici su Twitch

Trieste-Fortitudo 77-85, la cronaca: una grande Fortitudo espugna l'Allianz Dome di Trieste

Vince la Fortitudo Kigili Bologna, che si porta a 14 punti in classifica. Trieste continua a non vedere la luce.

Scritto da Massimo Guerrieri  | 
Jacopo Borra in lunetta (Valentino Orsini per Fortitudo Pallacanestro Bologna)

Vince la Fortitudo Kigili Bologna, che espugna l'Allianz Dome di Trieste con il risultato di 77-85. La squadra bolognese si porta a 14 punti in classifica e prosegue nel suo momento di forma. 

La cronaca

PRIMO QUARTO

Palla a due vinta dalla Fortitudo, che sbaglia subito al tiro con Benzing e Frazier. Segna Benzing dopo il recupero palla da parte di Procida ed è 0-3 dopo un minuto di gioco. Si mette in ritmo Banks, che trova la tripla del pareggio, ma Groselle dall’altra parte ne trova due in virata. Sbaglia da centro area Trieste e ne approfitta Bologna, che trova i primi due punti del match di Feldeine. Ennesimo errore da parte dei padroni di casa, questa volta con Banks, poi subisce fallo Groselle, spintonato da Grazulis: rimessa Fortitudo sul 3-7. Dopo la ripresa del gioco trova altri due punti Groselle, che costringe coach Ciani al timeout.  Fallo in attacco da parte di Mian sul buon posizionamento di un ispirato Groselle e match che rimane sul punteggio di 3-9 a cinque minuti dal termine del quarto. Fallo di Procida sul tentativo di schiacciata da parte di Konate, che viene mandato in lunetta: 2/2 ai liberi per lui e Trieste che torna a segnare dopo due minuti. Lo stesso Konate recupera palla sul ribaltamento di fronte da parte della Effe, ma commette violazione di doppio palleggio e allora Benzing punisce i friulani con la seconda tripla della sua gara. Ne trova due facili Banks in arresto e tiro dal centro dell’area, poi segna anche Grazulis buttandosi all’indietro sulla difesa di Groselle: è 9-12 dopo otto minuti di gioco. Secondo fallo di Grazulis, questa volta ai danni di Borra, che fa 0/2 dalla lunetta. Primi due della gara anche per Davis, che si mette in ritmo con un arresto e tiro e gonfia la retina. Fallo di Borra ai danni di Banks, 2/2 per lui e Trieste in vantaggio per la prima volta dall’inizio del match. Dopo l’1/2 dalla lunetta di Banks, arriva il 2/2 di Aradori, che porta il match in parità a quota 14 punti. Flaughter morbidissimo da parte di Lever per il +2 triestino, poi trova un buon ingresso in area Davis, che ne mette due, subisce fallo, segna a gioco fermo e porta il match sul 19-14. Segna Durham allo scadere e primo quarto che si conclude sul punteggio di 19-16. 

SECONDO QUARTO

Secondo quarto che si apre con il terzo ed il quarto punto da parte di Lever, poi ne trova due in appoggio al vetro dopo una grande penetrazione Feldeine, che riporta i suoi a -3. Segna da centro area Delia, entrato in campo solo in questa frazione di gioco, ma risponde subito la Kigili con due punti di Charalampopoulos. Fallo del greco ai danni di Delia, ma sulla rimessa perde palla Cavaliero e allora lo stesso Charalampopoulos ne trova due per i bolognesi. Si mette in ritmo con il palleggio Feldeine, che trova una tripla fronte a canestro, poi conquista il rimbalzo difensivo ed offre a Benzing: canestro e fallo per lui, 1/1 in lunetta e match che si porta sul punteggio di 23-28. Tripla da parte di Lever, poi conquista un viaggio in lunetta Aradori, che fa 2/2 e riporta la Effe sul +4. Palla riconquistata dai biancoblù, che portano a casa tre tiri liberi grazie al fallo di Delia sul tentativo dalla lunga distanza di Aradori: 2/3 per lui ed è 26-32 a cinque minuti dall’intervallo lungo. Due punti in penetrazione per Ty-Shon Alexander, a cui risponde Aradori in transizione dopo la palla persa da parte dei padroni di casa. Due facili anche per Frazier, che appoggia al tabellone il +8 Fortitudo e costringe coach Ciani ad interrompere il gioco. Segna in arresto e tiro Davis, poi ne trova due in appoggio al vetro anche Delia, dopo aver conquistato il rimbalzo offensivo sull’errore di Banks: timeout richiesto da coach Rajola. Tripla di Aradori in uscita dal timeout e match che si porta sul 32-39. Grande canestro buttandosi all’indietro da parte di Charalampopoulos sull’ottima difesa di Banks, poi errore da dietro l’arco per Aradori; Trieste perde palla e allora ne appoggia due facili al vetro il greco in maglia numero 33 della Kigili. Campogrande pesca dal cilindro una tripla dall’angolo con fallo aggiuntivo, segna dalla lunetta e riporta i suoi sul -7. Il secondo quarto si conclude sul punteggio di 36-43. 

TERZO QUARTO

Fallo di Konate ai danni di Groselle in apertura di quarto, con il centro triestino che sgomita dopo aver catturato il rimbalzo. 2/2 a gioco fermo per Frazier e Fortitudo a +9, poi quarto fallo commesso da parte di Konate, che manda in lunetta Groselle: 0/2 per lui. Ne appoggia due al vetro Delia, che sblocca i suoi in questa terza frazione di gioco. Due punti anche per Banks, che si mette in ritmo con il palleggio e porta il match sul punteggio di 40-45. Segna Frazier buttandosi all’indietro da centro area, poi ne trova due anche Feldeine in uscita dai blocchi: è 40-49 quando mancano sei minuti al termine del quarto. 1/2 dalla lunetta per Davis dopo il fallo da parte di Groselle, poi due per Grazulis, che sfrutta la palla lanciata in aria da Banks. Maestoso con il tiro in allontanamento Benzing, undicesimo punto per il tedesco e 43-51. Ancora Benzing, che si fa spazio in area e appoggia al tabellone il massimo vantaggio dei suoi sul 43-53 a cinque minuti dal termine del parziale di gioco. 2/2 dalla lunetta per Delia, poi spara da nove metri Feldeine che sbaglia, ma la Effe riconquista il possesso del pallone e lo stesso Feldeine aggiusta la mira da dietro l’arco: 45-56 e timeout richiesto da coach Ciani. In uscita dal timeout penetra e ne mette due Davis, poi recupera palla Trieste e ne appoggia al vetro altri due Delia. Tripla da parte di Frazier dopo una fase di gara in cui la Effe non aveva trovato la via del canestro, poi 2/2 dalla lunetta per Davis e match che si porta sul risultato di 53-59 ad un minuto dalla fine del terzo parziale. Subisce fallo sull’arresto e tiro da centro area Frazier, 2/2 per lui e Kigili nuovamente a +8. Schiacciata da parte di Delia, liberato dall’assist di Davis, poi errore al tiro di Charalampopoulos e Lever trova l’ennesimo canestro della sua gara. Sbaglia l’ultimo tiro del quarto Durham e quindi si entra nell’ultima frazione di gioco sul punteggio di 57-61. 

QUARTO QUARTO

Due punti per Davis in apertura di quarto e Trieste a -2, poi seconda schiacciata consecutiva per Delia e match in parità a quota 61 punti. Fallo di Campogrande ai danni di Frazier sul tentativo di stoppata da dietro del giocatore italiano, 2/2 dalla lunetta e +2 Fortitudo. Doppio dentro-fuori da dietro l’arco per Aradori ed Allianz Pallacanestro che si salva, poi tripla di Campogrande per il +1 in favore dei padroni di casa e timeout chiamato da coach Rajola. Sbaglia la tripla Frazier e l’appoggio Feldeine in casa Fortitudo dopo l’interruzione del gioco e allora ne mette altri due a referto Campogrande, molto ispirato in questa fase di gara. Tripla a segno per James Feldeine e match in parità sul punteggio di 66-66. Errore per Delia da sotto canestro, ma sbaglia anche Charalampopoulos e allora mette tutti d’accordo Feldeine con l’appoggio al vetro valido per il +2 di Bologna. Infrazione di passi commessa da Davis e sul ribaltamento di gioco fallo subito da Robin Benzing: 2/2 per lui dalla lunetta ed è 66-70. Ne trova due di tap in Banks, che riavvicina i suoi nel punteggio, ma Frazier non ci sta e segna da dietro l’arco dopo il ribaltamento di campo da parte di Benzing; coach Rajola richiede il timeout per rimettere ordine in una fase di gara abbastanza concitata. 1/2 dalla lunetta per Aradori e Fortitudo a +6. Fallo di Frazier ai danni di Grazulis, che fa 1/2 in lunetta e porta il match sul 69-74. Tripla di Aradori da otto metri per il +8 Kigili, poi penetra con prepotenza Davis, che subisce il contatto da parte di Charalampopoulos e fa 1/2 in lunetta: è 70-77 a due minuti dal termine della gara. Subisce fallo in azione di tiro Grazulis, che segna solo un tiro dei due a lui concessi e porta i suoi sul -6. Segna Frazier in arresto e tiro sull’assist di Benzing e porta la partita sul 71-79 quando mancano quaranta secondi al termine dell’incontro. Richiede il timeout coach Rajola in seguito ai due punti pescati da parte di Grazulis. In uscita dal timeout scappa la Fortitudo sulla difesa allungata dei padroni di casa, subisce fallo Benzing, 2/2 per lui ed è 73-81: coach Ciani decide di interrompere il gioco. Schiaccia al ferro il +10 Charalampopoulos, poi segna Delia. Il match si conclude sul risultato di 77-85.


💬 Commenti