Seguici su Twitch

Il prepartita di Virtus Bologna-Ulm

Oggi la Segafredo scende in campo contro Ulm nei quarti di finale di Eurocup. Palla due alle ore 21 al Paladozza.

Scritto da Alessandro Iannacci  | 
Hackett, Mannion e Weems (Foto Virtus Bologna)

Un nuovo capitolo fondamentale per la stagione della Virtus Bologna sta per essere scritto. Dopo aver archiviato in volata gli ottavi di finale di Eurocup contro il Lietkabelis ed aver sfatato il tabù Tortona in campionato, gli uomini di Sergio Scariolo ospitano il ratiopharm Ulm per tentare di mettere le mani sulla semifinale di Eurocup. Palla due alle ore 21 tra le mura del Paladozza, ex fortino dei bianconeri e oggi casa ritrovata per gli impegni della Fiera che hanno reso inagibile la Segafredo Arena. 

La Virtus Bologna arriva a questo quarto di finale con una serie di 11 vittorie consecutive tra Campionato Italiano ed Eurocup, dimostrando nelle settimane una crescita tangibile nell'approccio alla partita. Gli arrivi di Hackett e Shengelia hanno aggiunto grande esperienza al roster bianconero e hanno aiutato Scariolo a registrare con più efficienza la difesa della sua squadra: Hackett ha livellato l'intensità sul perimetro, non facendosi battere con il primo palleggio e portando una difesa asfissiante sui portatori di palla avversari; Shengelia, invece, ha riempito ulteriormente l'area, garantendo anche una buona copertura sulle ali grazie alla sua mobilità. 

La Segafredo che si affaccia alla sfida da dentro o fuori con Ulm è una squadra più solida e consapevole di quella vista fino al termine della regular season di Eurocup. Importante per coach Scariolo è il recupero di Isaia Cordinier, vero mattatore bianconero nelle ultime uscite prima dell'infortunio alla spalla, al quale si affiancheranno un Kyle Weems sempre decisivo ed un Marco Belinelli in cerca di fiducia al tiro. 

Dal canto suo, Ulm è pronta a bissare l'impresa sportiva di Badalona con la quale ha conquistato i quarti di finale eliminando una delle principali contendenti al titolo. I tedeschi, reduci dalla vittoria in campionato contro Bayreuth, conoscono la superiorità tecnica della Virtus ma possono contare sulla buona organizzazione difensiva e sull'imprevedibilità offensiva di talenti come Blossomgame, Christon e Thornwell. Coach Lakovic, però, non avrà Felicio, centro di spessore ancora alle prese con problemi fisici. Sotto le plance la Virtus dovrà imporre la propria supremazia puntando sulla sua colonna portante Jaiteh e sull'esplosività di un Sampson sempre più protagonista.

In caso di vittoria la Segafredo affronterebbe una semifinale in trasferta contro la vincente tra Valencia e Boulogne-Levallois Metropolitans 92, ma è ancora presto per pensarci. La formula con l'eliminazione diretta ha già portato a risultati imprevedibili e servirà la massima concentrazione agli uomini di Scariolo per ottenere senza troppi patemi il passaggio del turno.


💬 Commenti