Il Corriere dello Sport-Stadio riporta quest'oggi l'intervista rilasciata al centrale difensivo olandese del Bologna, Sam Beukema. Il 24enne, ex Az Alkmaar, è sempre partito titolare in questa stagione, ma oltre ad essere un punto fermo per Motta e compagni, si è addentrato in maniera subliminale in città. Domenica dovrà reggere il peso dello scontro con l'attaccante nigeriano del Napoli, Oshimen. Queste le sue parole: “Uh, è uno dei migliori attaccanti del campionato e penso anche uno dei migliori in Europa, in questo calcio moderno. Sarà una bella sfida per me, e anche per Lucumì. M penso che anche per lui sarà una giornata difficile. Almeno spero. Lui come faccio con gli altri attaccanti: come si muovono, cosa fanno, quali sono le qualità, se è veloce, il piede destro. Cerco sempre di farlo, è una routine. Ovviamente durante la partita vera devi seguire anche il tuo istinto. Non puoi prevedere ogni mossa che farà il tuo avversario. Quindi è una combinazione di cose. Il Napoli sono i campioni. Bisogna rispettarli. Ma penso anche che ci sono squadre come l'Inter, o il Milan e la Juve. Li affronteremo nello stesso modo in cui abbiamo giocato contro le altre. Non so come se fossero più grandi o più speciali di altre squadre. No. Penso sia bello che abbiamo giocato già contro due delle migliori squadre all'inizio del campionato. Così sai cosa aspettarti dalle migliori squadre sulla carta e anche da te stesso. Contro il Milan meritavamo di più, contro la Juventus meritavamo di vincere. Ovviamente non devi sottovalutare le altre: Verona, Cagliari o qualsiasi altra squadra. L'impatto con la Serie A me lo aspettavo più complicato. Penso di aver fatto abbastanza bene, mi sono adattato molto rapidamente al livello del campionato. E' una conferma. So dove sono come giocatore. Posso gestire questo livello e voglio solo migliorarmi ancora di più. Motta non mi da un voto a ogni partita però i da molta fiducia, ed è ciò che è importante per me. Parlo molto con lui della tattica, di cosa posso migliorare. Penso e spero che Motta sia contento, ma siamo solo all'inizio. Ovviamente non devi commetter molti errori, ma questo è scontato. Posso solo dire che a lui piace giocare, dominare il gioco, avere il possesso del pallone, giocare dalla difesa all'attacco mantenendo il possesso. Si aspetta di vedermi giocare, essere a volte anche in mezzo al campo, come un extra, un centrocampista aggiunto. Mantenere la porta inviolata è importante. Contro il Verona abbiamo fatto bene, è stato il primo clean sheet della stagione. Sono felice per me e soprattutto per Skorupski. Ci stiamo lavorando tutti i giorni per segnare. Non c'è carenza di qualità, qui ci sono giocatori forti. Abbiamo tutte le qualità per arrivare a segnare con i nostri attaccanti. I gol arriveranno. Zirkzee è davvero speciale. Ha qualità uniche. E' forte e veloce. Ha tutte le condizioni per essere um grande giocatore e ha solo 22 anni. E' molto giovane, ha già giocato in tre campionati, fatto la Champions League, la Serie A. E questa è la sua stagione. Segnerà gol. Ho fiducia in lui e penso lo abbia anche la squadra. Van Hooijdonk è li per aiutare Zirzkee. Abbiamo due buoni attaccanti. Anche Orsolini può, come tutti gli altri, essere importante per i gol. Anche lui ha qualità molto specifiche, utili alla squadra. Ho sperimentato anche io cosa significa stare in panchina nella mia prima stagione all'Az, e ovviamente non è bello. Tutti i giocatori in rosa qui hanno questo spirito. Ma bisogna mostrarlo perchè il mister si aspetta che diano il 100% ogni giorno. Per ora non possiamo parlare di un obiettivo preciso. Vogliamo finire settimi, sesti, quinti. Non lo so. Adesso la cosa più importante è migliorare il nostro modo di giocare perchè abbiamo molti nuovi giocatori e dobbiamo sapere cosa vuole il mister da noi. Personalmente spero che si possa fare meglio della scorsa stagione. Abbiamo le qualità per poterlo fare. Non parliamo di Europa. Di Karlsson non dico nulla perchè lo conoscevo già: è un grande giocatore. Penso che Ndoye abbia qualità così specifiche che impressionano. Tutti hanno le loro qualità. Anche Freuler, che è un giocatore esperto. Il club ha fatto davvero un buon lavoro nel prendere questi giocatori e forse abbiamo una squadra migliore rispetto all'anno scorso. Saelemaekers è quasi in forma. E' solo al secondo o al terzo allenamento completo con la squadra e già stiamo vedendo delle cose speciali. Quando tocca il pallone, non gli scappa mai dai piedi. Schouten ha fatto la sua scelta. Al Psv sta già facendo molto bene ed è felice. Quando sono arrivato mi ha aiutato con la lingua, con l'adattamento. Penso che abbia un futuro incredibile."

LEGGI ANCHE: Bellucci: "Il Bologna tornerà a segnare quando avrà trovato la quadra in mezzo al campo. Sulla gara con il Napoli..."

Virtus, parte la stagione di Eurolega: ecco il calendario completo
Bologna: Ndoye la certezza, contesa sull'altra fascia

💬 Commenti

Testata giornalistica
Autorizzazione Tribunale di Bologna
8577 del 16/03/2022

Copyright 2023 © Sphera Media | Tutti i diritti sono riservati |
È vietata la riproduzione parziale o totale dei testi senza il preventivo consenso scritto dell’editore.

Sphera Media è iscritta nel Registro degli Operatori di Comunicazione con il numero 39167

Powered by Slyvi