Fortitudo-Sassari 84-103: la Effe cade in casa contro un'ottima Dinamo

Vince Sassari, che si porta a 12 punti. Ai bolognesi non riesce la doppia vittoria consecutiva

Scritto da Massimo Guerrieri  | 
Le due squadre si salutano alla fine dell'incontro

Al Paladozza ha la meglio Sassari, che vince 84-103 una partita inizialmente molto difficile, in cui poi, però, la squadra di Bucchi ha trovato la chiave giusta per portarsi a casa il match. Il Banco di Sardegna si porta, quindi, a 12 punti, mentre la Fortitudo resta a 8 insieme a Cremona, confitta dall'Allianz Trieste nella gara del PalaRadi. 

La Cronaca

PRIMO QUARTO

Apre il match un canestro di Benzing, che segna cadendo all’indietro. Sassari parte a rilento, sbaglia un canestro e Logan perde palla. Tripla di Frazier ed è 5-0 per la Effe. Aggressiva la difesa dei padroni di casa in questo inizio. Tripla di Aradori per il 10-3 dopo 3 minuti. Passaggio filtrante pazzesco di Kruslin e due facili per Robinson. Manca il tagliafuori per la Fortitudo, che concede due punti facili a Mekowulu. La Fortitudo gioca bene ma non segna, mentre per Sassari tripla di Kruslin dall’angolo, parziale di 0-7 per gli ospiti ed è 12-14. Uno 0/2 ai liberi per Toté e una tripla di Bendzius portano il match sul 12-17. Contropiede della Effe, assist di Durham a tutto campo e Frazier ne mette due facili. Frazier protagonista: palla a centro area spettacolare per Toté, che si gira, ne mette due, porta la partita sul 18-17 a 2 minuti dalla fine del pariziale e costringe Bucchi al timeout. Grande palla rubata di Durham a centrocampo e fallo antisportivo di Kruslin. A rimbalzo c’è solo la Fortitudo: due rimbalzi di seguito per Toté, che guadagna un fallo e fa ½: è 20-17 ad 1.30 dalla fine del quarto. Due punti facili per Procida: finisce il quarto 24-19.


SECONDO QUARTO

Il quarto si apre con la tripla di Logan del 24-22. La Effe perde due palloni in attacco: un po’ di confusione in questa fase di match. Ci pensa Charalampopulos, che mette seduto il difensore con una finta e ne fa due. Risponde Gentile, a cui viene convalidato un dubbio canestro con fallo: +3 per lui. Tre anche per Gudmunsson: 29-25. Alzata di Durham, la mette dentro Totè, poi tripla di Logan e tripla di Charalampopulos: è un botta e risposta adesso. Tripla di Gudmunsson in contropiede, a cui risponde Gentile: 39-35 dopo sei minuti di quarto. Tiro sbagliato di Totè e fallo in attacco di Sassari: dopo due minuti di canestri consecutivi le squadre perdono un’occasione in attacco. In contropiede Aradori apre per Frazier, tripla, 42-35 e timeout obbligato per Piero Bucchi. Assist in stile pallavolo di Bendzius per Diop sotto canestro: sono due per il centro della Dinamo. Grande rimessa della Effe e due punti facili per Aradori. Tripla di Benzing e tripla di Robinson: è 47-39. Aradori ne segna due difficilissimi cadendo all’indietro, ma Robinson in contropiede trova il canestro con fallo e ne fa 3. Perde la palla la Fortitudo, Robinson in contropiede trova il secondo gioco da tre punti di seguito e riporta la Dinamo sul 49-44. Aradori sbaglia, Logan tira da tre: 49-50 Sassari e secondo timeout in tre azioni chiamato da Martino. I padroni di casa non riescono a tenere la palla in mano dopo il tiemout, recupero immediato della Dinamo, che trova un fallo su Diop: fa 2/2. 49-52 all’intervallo.


TERZO QUARTO

Sono di Durham i primi due punti del quarto ed Effe che si porta subito a -1. Grande apertura di Burnell e tripla di Bendzius. Gioco a due tra Burnell e Mekowulu: è 51-57 dopo due minuti di quarto. Lotta a rimbalzo sulla tripla sbagliata da Kruslin, fallo su Bendzius e palla per Sassari: un po’ statica la Fortitudo in questo inizio di ripresa. Palla persa dai bolognesi, che hanno iniziato malissimo e antisportivo di Durham sulla ripartenza Dinamo, revocato dagli arbitri all’instant repley. Sbaglia l’arresto e tiro Frazier, ne approfitta Robinson, che recupera palla e pesca sotto canestro Mekowulu, il centro subisce fallo e fa 2/2: +10 e massimo vantaggio Sassari. Totè ne mette altri due ai liberi, 13 per lui e -8 Effe. Penetrazione assurda di Robinson: punti da una parte e dall’altra e difese distratte. Tripla da otto metri di Benzing, che porta la Dinamo a 13 punti di vantaggio, quando mancano poco più di quattro minuti alla fine del quarto, mentre Martino ricorre al timeout. Due di Aradori, che fa saltare il difensore, poi fallo su Logan, che segna entrambi i liberi. Tripla di Benzing e la Fortitudo si sblocca da tre nel quarto. Penetrazione di Durham, scarico per Benzing, seconda tripla di seguito, 66-73 e timeout Bucchi. Sbaglia Gentile, che commette fallo su Totè: fa 0/2, però, il centro biancoblù. Finisce il pariziale sul risultato di 68-75.


QUARTO QUARTO

Apertura di Robinson e ingresso in area di Kruslin per aprire il quarto: due punti di Sassari. Tripla di Mekowulu a cui risponde con due punti da sotto il canestro Totè. Procida trova la tripla del -10 dall’angolo. Step back incredibile di Logan che ne mette altri due, poi gioco da tre punti per Mekowulu perfettamente realizzato che porta Sassari sul +15. Due liberi di Frazier e due punti di Charalampopulos riportano la effe sul 77-88. Sbaglia Robinson da tre, attacco Fortitudo con rimbalzo offensivo di Charalampopulos, che ne mette altri due: 79-88 a cinque dalla fine al Paladozza. Sbaglia Treier un tiro impossibile da dietro al canestro, recupera palla la effe che però non concretizza e dall’altra parte Kruslin mette altri due punti, portandosi a 10. Durham a cronometro fermo fa 2/2, ma Bendzius segna da dentro l’area: è sempre +11 per la Dinamo. Canestro di Robinson, che pesta la linea dei tre punti: 81-94 il risultato e timeout chiamato da Martino. Buon tiro dalla media per Frazier, che difende, prende il rimbalzo, ma poi perde palla: due facili per Logan e 83-96 sul tabellone. Solo la Dinamo a rimbalzo: il risultato è due punti con fallo aggiuntivo per Robinson, che trasforma. Altri due di Robinson che entra benissimo in penetrazione ed è 84-101 a 40 secondi dalla fine. Mekowulu segna gli ultimi due punti e la partita si conclude 84-103.


💬 Commenti