Virtus, in Supercoppa Reggio battuta dopo un overtime

Ottime prove di Julian Gamble e Awudu Abass

Scritto da Dario Ronzulli  | 

C'è bisogno di un overtime alla Virtus Segafredo per portare a casa la vittoria contro l'UNAHOTELS Reggio Emilia. I bianconeri alla fine la spuntano 79-75 dopo una gara equilibrata, dalle mille emozioni e dai mille errori. Decisivo per la Segafredo Gamble, che chiude con 18 punti e 7/8 dal campo. Da sottolineare anche la prova di Abass, che chiude con una doppia doppia (10 punti, 10 rimbalzi). La Virtus ora è in testa da sola al girone B con due vittorie.

Primo tempo con mani freddine da ambo le parti, poi le triple di Kyzlink e Blums danno un primo vantaggio a Reggio che chiude il primo quarto sul +4. L'avvio di seconda frazione della Virtus è devastante: con la difesa asfissiante e con un attacco molto più vivace, le V Nere piazzano un parziale di 15-0 che permette loro di allungare sensibilmente. Però il terzo quarto è decisamente appannaggio di Reggio, che con l'ex Fortitudo Candi trova punti anche da situazioni difficili. La Virtus deve rimboccarsi le maniche: Adams litiga con il ferro ma si sbatte in difesa, Gamble è essenziale per costruire la rimonta. Weems segna il canestro del 68 pari che manda tutti al supplementare. È sempre Gamble l'uomo in più della Segafredo che fatica ma costringe Reggio a faticare di più. A chiudere ci pensa una schiacciata di Hunter in contropiede.

 

 


💬 Commenti