Primavera 1, un Bologna in vacanza regala i tre punti al Torino: finisce 4 a 1 per i granata

La squadra di Zauri, sotto di 3 gol alla fine del primo tempo, non fa nulla per riprenderla. Espulso Milani, mercoledì c’è l’Ascoli

Scritto da Giacomo Guizzardi  | 
Luciano Zauri, tecnico del Bologna: rossoblù a picco

Se fosse arrivata una vittoria dalle parti di Casteldebole avrebbero festeggiato: già perché con la sconfitta della Lazio contro il Cagliari e con la riforma del Primavera 1 che sembra ormai imminente, conquistare tre punti sul campo del Torino avrebbe significato permanenza certa nel massimo campionato giovanile. E invece no. Il Bologna di Zauri scende in campo in maniera arrendevole già dalle prime battute e si consegna ad un Torino rivitalizzato da Coppitelli, che mostra aggressività e tenacia, conquistando meritatamente tre punti che consentono ai granata di avvicinarsi in classifica proprio al Bologna, distante ora solamente due punti (26 contro 24), con i rossoblù che occupano la tredicesima posizione, che ad oggi vale ancora i playout ma con la concreta possibilità che tutto cambi in un paio di giorni. Volto del pomeriggio è Nicolò Milani, in netta difficoltà da qualche settimana: pomeriggio no per l’ex Atalanta, espulso a 5’ dal termine e costretto a guardare i suoi dalla collinetta di Casteldebole mercoledì pomeriggio contro l’Ascoli. 

 

PRIMO TEMPO. Zauri sceglie Ruffo Luci dal primo minuto, con Prisco in porta al posto di Molla e con Vergani inizialmente in panchina. Dopo una fase di studio caratterizzata da poche occasioni – Savini da fuori, corner, e Pagliuca di testa, parato facile – la partita si sblocca al 18’ grazie ad una grande giocata di Todisco che, di mancino, serve perfettamente Cancello, bravo a stoppare di petto e a calciare forte in porta, con Prisco impossibilitato a intervenire. Male, nell’occasione, Annan, che si dimentica l’attaccante costringendo Milani ad accorciare, senza successo. Il Torino sfiora il raddoppio con Di Marco, testa alta, e con Karamoko, piazzato fuori di poco, mentre il Bologna si fa timidamente vedere dalle parti di Sava con un mancino, di prima intenzione, di Rocchi che si spegne alto. Troppo poco, e i granata ne approfittano al 34’: Vianni prende la mira e, dalla sinistra, calcia in porta, trovando la deviazione di mano di Milani (ammonito, ma il suo pomeriggio da incubo non termina qui), con lo stesso Vianni che realizza poi il rigore del momentaneo 2 a 0. Orgoglio Bologna qualche minuto dopo quando, al 37’, da un tiro di Roma, nasce il gol rossoblù, con Celesia che trova l’autorete nel tentativo di ostacolare Rocchi. Ma non finisce qui, perché il Bologna riesce a subire un’altra rete: dal calcio d’angolo battuto da Greco è vincente il colpo di testa di Karamoko, aiutato da un Milani disattento in marcatura. Ci sarebbe anche spazio per il quarto gol granata, ma l’azione insistita a due minuti dal termine trova i salvataggi di Annan ma soprattutto la traversa colpita da due passi da Lovaglio. Il Bologna sembra sprofondare. 

SECONDO TEMPO. Nella ripresa le cose non cambiano e anzi, il Bologna sembra tirare i remi in barca senza la minima intenzione di provarci. Ruffo Lucici prova da punizione, ma il pallone non scende, mentre il Torino non si accontenta e spinge alla ricerca di ulteriori gol, prima con Lovaglio e poi con Karamoko. I cambi, con gli ingressi di Grieco, Di Dio e Vergani non cambiano volto alla gara, con i rossoblù che si fanno vedere in maniera pericolosa solo al 23’, quando Pagliuca si mette in proprio senza trovare lo specchio. A 5’ dal termine le cose peggiorano: Milani conclude in anticipo la sua gara commettendo fallo su La Marca e costringendo l’arbitro a mostrargli il secondo giallo di giornata. La pietra tombale sul pomeriggio no dei rossoblù è il rigore di Horvath, che calcia dagli 11 metri dopo un fallo commesso su Ciammaglichella (classe 2005, entrato dalla panchina mostrandosi già più pronto di molti avversari in rossoblù) da un Arnofoli distratto e poco attento, come il resto dei suoi compagni. Finisce 4 a 1, il Torino spera in un clamoroso sorpasso ai danni del Bologna.

 

Il tabellino della gara

Torino – Bologna 4-1

Torino (4-2-3-1): Sava; Todisco, Spina, Celesia, Greco; Di Marco (35’ st Foschi), Savini; Lovaglio (35’ st La Marca), Karamoko (15’ st Ciammaglichella), Vianni (35’ st Horvath); Cancello (26’ st Continella). Allenatore: Coppitelli. A disposizione: Girelli, Aceto, Nagy, Portanova, Kryeziu, Teso, Favale. 

Bologna (4-2-3-1): Prisco; Arnofoli, Milani, Annan, Montebugnoli; Roma (15’ st Grieco), Farinelli (44’ st Cossalter); Rocchi (31’ st Vergani), Ruffo Luci (31’ st Di Dio), Rabbi (44’ st Maresca); Pagliuca. Allenatore: Zauri. A disposizione: Molla, Cavina, Pietrelli A., Viviani, Motolese, Tosi, Paananen. 

Reti: 18’ pt Cancello (Torino), 35’ pt rig. Vianni (Torino), 37’ pt aut. Celesia, 40’ pt Karamoko (Torino), 43' st rig. Horvath (Torino).

Ammoniti: Todisco, Savini (T). Espulso al 39’ st Milani (B), doppia ammonizione.

Note: recupero 0’ pt e 3’ st.

Arbitro: Acanfora di Castellamare di Stabia.


💬 Commenti