Primavera 1, domani Empoli-Bologna: la presentazione del match

Alle 15 la gara valevole per il 7° turno di campionato. Diretta su Sportitalia

Scritto da Giacomo Guizzardi  | 

Luciano Zauri, tecnico del Bologna Primavera (Foto: Bologna FC)

Dopo quasi 3 mesi di inattività, è pronto per ripartire il cammino del Bologna primavera in campionato: i rossoblù, difatti, domani pomeriggio scenderanno in campo contro l’Empoli, nella sfida valida per il settimo turno di campionato, e soprattutto per la gara che sancirà, di fatto, la ripresa del Primavera 1 per le due formazioni.

Sfida che può riservare qualche problema quella di domani pomeriggio sul sintetico di Monteboro: l’Empoli, che prima dello stop aveva raccolto un importante successo esterno contro l’Atalanta (4 a 2 il 4 ottobre), vuole necessariamente ricominciare a scalare la classifica, che al momento la vede ferma a 3 punti ma con ben tre gare da recuperare nelle prossime settimane. Gli azzurri, allenati da Antonio Buscè, ex centrocampista, tra le altre, proprio del Bologna, hanno salutato in questa fase di mercato alcuni giocatori, come Folino, Di Natale e Brkic, e in questi mesi altri elementi della rosa, Baldanzi su tutti, hanno potuto iniziare ad assaggiare il calcio dei grandi, ritagliandosi i primi minuti con la prima squadra toscana. Da tenere d’occhio, quindi, oltre proprio a Baldanzi, anche Asslani, regista col vizio del gol (citofonare Atalanta per ulteriori delucidazioni), e Belardinelli, mezzala di qualità e di corsa, doti necessarie per giocare al meglio nel 4-3-1-2 di Buscè. In ultimo, attenzione a Lipari, attaccante centrale che non vede l’ora di incrementare il proprio bottino.

Il Bologna di Zauri, invece, deve ritrovare quella brillantezza vista nelle ultime uscite, con l’obbligo morale di iniziare a capitalizzare maggiormente, per evitare rimpianti alla fine dei 90 minuti: il momentaneo quinto posto, in coabitazione con la Spal, non deve tranquillizzare i rossoblù, che anzi domani pomeriggio dovranno scendere in campo per migliorare gli attuali 8 punti in classifica, frutto di 5 incontri. Non ci sarà Dion Ruffo Luci, infortunatosi alla fine dell’anno solare, mentre troverà quasi sicuramente spazio dall’inizio Edoardo Vergani, che nella prima parte di stagione non era mai stato convocato. Da capire chi prenderà il posto di Ruffo Luci alle spalle del centravanti, con un Pagliuca che dovrà, forse, cambiare la propria posizione nello schieramento, magari agendo proprio qualche metro indietro rispetto alle prime uscite in campionato. Non ci sarà Eric Lirussi, oggetto misterioso del mercato: la punta classe 2001, arrivata a settembre dall’Udinese, non ha mai raccolto nemmeno una convocazione, ed è stato ceduto pochi giorni fa, a titolo definitivo, al Belluno, in Serie D.

Ad arbitrare la gara, che sarà visibile sul canale 60 di Sportitalia, ci sarà il signor Andrea Calzavara, della sezione di Varese, coadiuvato dagli assistenti Feraboli di Brescia e Maninetti di Lovere.


💬 Commenti