Primavera, Juventus – Bologna 2-2: non riesce l’impresa ai rossoblù, rimontati nel recupero

Aprono Rocchi e Pagliuca, nella ripresa si scatena Da Graca: pareggio che non soddisfa nessuno

Scritto da Giacomo Guizzardi  | 

Luciano Zauri, tecnico della Primavera (Foto: Bologna Fc)

Per più di 90 minuti la possibilità di sbancare Vinovo si era fatta plausibile, concreta, come se i ragazzi di Zauri avessero già in mano i tre punti. Poi, però, basta una giocata, un tocco, un tiro: Miretti trova, nel recupero, Da Graca, che controlla e tira in diagonale, mandando in frantumi i sogni di una possibile vittoria in terra bianconera. Termina 2 a 2 tra Juventus e Bologna la sfida valida per la decima giornata del campionato Primavera: il Bologna si porta avanti nel primo tempo, con le reti di Rocchi e di Pagliuca, approfittando di una fase difensiva bianconera ai limiti del presentabile. La Juventus coglie un palo, con Soulè (l’argentino replicherà nella ripresa), e sfiora il gol con due punizioni, che terminano a lato di poco. Al via nel secondo tempo Bonatti inserisce Da Graca, e lì le cose si complicano: il centravanti, capocannoniere del campionato, prima la pareggia al quarto d’ora e poi, quando l’impresa rossoblù si faceva vivida, buca Molla una seconda volta, concretizzando in sostanza i pochi palloni avuti. Il Bologna ha provato a portarla a casa con le ripartenze, la Juventus ha giocato meglio e ha saputo chiudere i rossoblù nella loro area: con tutti i rimpianti del caso, il pareggio che esce dal campo di Vinovo è un risultato giusto.

Le formazioni

Cambia molto rispetto all’ultima uscita Andrea Bonatti, tecnico della Juventus: Turicchia e Mulazzi sugli esterni difensivi, Fiumanò schierato centrale e la coppia Bonetti-Cerri in avanti. Solo panchina per Da Graca. Zauri sostituisce solamente un elemento: fuori Vergani, dentro Pagliuca, con Juwara nuovamente in primavera dopo la gara di sabato contro l’Atalanta.

La partita

Brivido dopo 4’ di gioco, con Cerri che mette in difficoltà Molla dopo uno stop infelice: il Bologna replica con Juwara, ma il destro in contropiede non spaventa Garofani. È Rocchi, all’8’, a trovare il vantaggio: situazione di mischia in area, con Farinelli che, dopo aver trovato l’opposizione della difesa juventina, ha insistito fino a quando la palla non è arrivata a Rocchi, bravo a segnare col destro e a portare avanti i suoi, con il secondo gol di fila. Al 15’ ci prova Pagliuca – palla alta – mentre al 19’ la punizione da buona posizione per la Juventus sibila sopra la traversa dopo il tentativo di Miretti, col destro. I bianconeri alzano la pressione: prima Soulè colpisce il palo col mancino a giro, poi Turicchia, sulla ribattuta, calcia altissimo, senza inquadrare la porta. La porta, invece, la inquadra Pagliuca alla mezz’ora: Farinelli scappa sulla sinistra a Mulazzi, pallone in mezzo per Rocchi che non aggancia, con la sfera che arriva fino al numero 9, che di prima calcia in porta e trova il goffo intervento di Garofani, con il Bologna che raddoppia. Al 34’ altra punizione juventina: cambia il battitore, calcia Soulè, ma il pallone termina ugualmente fuori.

Ripresa al via con l’ingresso di Da Graca tra le fila bianconere: altro legno per Soulè, al 4’, con l’argentino che da fuori tenta il lob colpendo la traversa. All’11’ prima conclusione verso la porta di Juwara, con Garofani che blocca, ma al 15’ la Juve accorcia, proprio con Da Graca, che viene servito, un paio di tocchi ed esplode col mancino, bucando Molla. Al 19’ tocca a Vergani entrare in campo, sostituendo Juwara: Molla salva su Sekulov al 24’, il Bologna nel finale si chiude e inizia ad alzare le barricate, con la Juventus che continua a spingere. A 8’ dal termine trema la difesa del Bologna sul colpo di testa di Cerri che termina di poco alto: i bianconeri ci provano, ma senza fortuna, mentre i rossoblù si chiudono e ripartono, tenendo il pallone lontano dalla porta di Molla. Al 1’ di recupero, però, crolla il fortino del Bologna: Miretti imbecca bene Da Graca che, dopo lo stop, batte nuovamente Molla, pareggiando la gara e segnando dopo una marcatura blanda di Arnofoli e Milani, consegnando al triplice fischio finale un 2 a 2 che, per i rossoblù, sa di rimpianto.

 

 

Il tabellino della gara

Juventus – Bologna 2-2

Juventus (4-4-2): Garofani; Mulazzi (13’ st Leo), De Winter, Fiumanò (23’ st Nzouango), Turicchia (13’ st Ntenda); Soulè, Barrenechea (13’ st Omic), Miretti, Sekulov; Bonetti (1’ st Da Graca), Cerri. Allenatore: Bonatti. A disposizione: Senko, Verduci, Pisapia, Iling-Junior, Cotter, Galante, Sekularac.

Bologna (4-3-3): Molla; Arnofoli, Milani, Khailoti, Montebugnoli; Viviani, Grieco (30’ st Roma), Farinelli; Juwara (19’ st Vergani), Pagliuca (30’ st Cossalter), Rocchi (41’ st Annan). Allenatore: Zauri. A disposizione: Prisco, Motolese, Maresca, Cavina, Pietrelli R., Paananen, Di Dio, Fabretti.

Reti: 8’ pt Rocchi (B), 28’ pt Pagliuca (B), 15’ st Da Graca (J), 46’ st Da Graca (J)

Ammoniti: Grieco (B), Sekulov (J), Milani (B), Barrenechea (J), Montebugnoli (B), Viviani (B).

Arbitro: Marini di Trieste.

Recupero: 0’ e 5’.


💬 Commenti