Da Pellistri a Kelvin Amian, ma il Bologna aspetta le uscite

Il mercato rossoblu aspetta le uscite per ingranare. La necessità è rinforzare la fascia sinistra, sia nel ruolo di terzino che quello di ala. Ma prima deve uscire qualcuno

Scritto da Domenico Giuliani  | 

Il Bologna alza il tiro. 

La priorità numero uno di Thiago Motta e degli uomini mercato rossoblu è quella di rinforzare la fascia sinistra. 

Se, per il ruolo di terzino, il nome più caldo è sempre Reabciuk, terzino 24enne dell'Olympiacos (anche perchè Doig, per motivi di prezzo, è una pista ormai poco percorribile), si intensificano anche i discorsi per un esterno alto. 

Come riporta l'edizione odierna della Gazzetta Dello Sport, infatti, Sartori e Di Vaio sono alla ricerca di un profilo in prestito che possa rinforzare la rosa fino a fine stagione.

In questo senso, sono due i profili tenuti in maggiore considerazione dai dirigenti felsinei: Zerbin, classe 1999, lanciato al Napoli da Spalletti lo scorso anno ma che quest'anno sta trovando poco spazio; e Facundo Pellistri, giovane 2001 del Manchester United.

La pista che porta a Pellistri è decisamente complicata, dato che il giocatore interessa a molte squadre - Flamengo, Valencia, Watford, per dirne alcune - e il Bologna deve prima attendere le uscite di Vignato e Kasius prima di muoversi in entrata in questo senso.

Infine, i recenti infortuni di Bonifazi e De Silvestri potrebbero rendere necessario l'innesto di un nuovo centrale, che magari sia abbastanza duttile da giocare anche a destra in stile Posch. In questo senso, il nome più gradito a Thiago Motta è Kelvin Amian, centrale dello Spezia che l'anno scorso mister Motta ha allenato con profitto proprio in Liguria. 

Capitolo rinnovi: Orsolini, in scadenza a giugno 2024, è vicino al rinnovo di contratto fino al 2026. 

LEGGI ANCHE: Bologna, cresce l'interesse di Sartori e Di Vaio per Oosterwolde del Parma

 


💬 Commenti