Bellucci: "A Thiago Motta va dato tempo. La mancanza di risultati può creare frizioni"

L'ex capitano del Bologna ha parlato dei rossoblù in un'intervista al "Corriere di Bologna"

Scritto da Enrico Traini  | 

Claudio Bellucci, ex capitano del Bologna, ha parlato del momento dei rossoblù in un'intervista concessa al Corriere di Bologna. Di seguito le sue dichiarazioni.

Su Bologna-Sampdoria: “La partita non resterà negli annali e il Bologna esce un po' più con le ossa rotte: il vantaggio e la traversa di Dominguez avevano dato ai rossoblù la speranza di vincere, anche con margine. Nella ripresa la Samp ha avuto più coraggio e più voglia di strappare un risultato: l'intervallo ha recato danno al Bologna”.

Sul gol di Djuricic: “La Samp stava giocando meglio ma non aveva creato grandi occasioni. Il gol è una situazione strana: Skorupski esce poi rientra a fatica, Leris tira sporco e arriva Djuricic. L'ennesima delusione per il Bologna: con l'arrivo di Thiago Motta si pensava a una svolta immediata, visti i tanti cambiamenti apportati e qualche senatore come De Silvestri e Soriano finito in panchina. Servono risultati: la loro mancanza può creare frizioni”.

Su Thiago Motta: “Un bravissimo allenatore, che ha compiuto un miracolo a La Spezia. Bologna è una piazza che lascia tempo per lavorare ma nel calcio è un concetto relativo: ero convinto che Mihajlovic fosse l'uomo giusto per Bologna, Motta è un allenatore giovane e cercato anche da club più ambiziosi. Gli va dato tempo: quando ingranerà e farà capire la sua filosofia, farà bene”.

Sul cambio di Arnautovic: “In panchina devi prendere decisioni rapidamente, pensava che quella mossa avrebbe giovato al Bologna ma non è successo. La bontà delle decisioni dipende dai risultati”.

Sulle molte modifiche alla squadra: “Ovvio che si modifichi qualcosa altrimenti non si cambierebbe allenatore. Il problema di chi subentra è che deve portare subito idee e farlo in fretta, ma le qualità dei giocatori restano quelle. Bologna e Sampdoria c'entrano poco con quella zona di classifica ma devono dimostrarlo: si sono viste due squadre che valgono quei posti, con poca qualità e falli anche brutti come quello di Orsolini, da arancione. Sembravano due squadre a 5 giornate dalla fine a cui serviva un punto per non retrocedere”.

Sulla prossima gara contro il Napoli: “Con le vittorie in Champions hanno acquisito sicurezza, stanno bene e hanno giocatori fantastici: il Bologna li trova nel momento peggiore. Lo scorso anno Thiago Motta vinse là, in modo rocambolesco: sono proprio le partite come queste che magari a volte ti fanno svoltare”.

 

LEGGI ANCHE: Casini: "Thiago Motta ha fatto formazioni cervellotiche. Investimenti non proporzionali ai risultati"


💬 Commenti