Milano-Virtus Bologna, le pagelle: Belinelli sontuoso, malissimo Pajola e Alibegovic

I nostri voti ai giocatori bianconeri dopo la sconfitta all'overtime sul campo di Milano

Scritto da Alessandro Iannacci  | 
Marco Belinelli (Foto Virtus Bologna - Matteo Marchi)

BELINELLI 8 - partita leggendaria per l’ex stella NBA. Nel primo tempo è decisivo nel tenere la Segafredo a contatto con 10 punti e assist preziosi per i compagni. Anche nella seconda frazione è il trascinatore indiscusso, con invenzioni individuali e forzate che regalano alla Virtus un overtime insperato. Chiude con 34 punti a referto.

 

PAJOLA 4 - pessima prestazione per il numero 6 bianconero, che toppa l’importante impegno contro Milano in maniera evidente. In difesa non riesce a contenere i portatori di palla milanesi e in attacco colleziona errori su errori. Il protagonista mancato della partita.

 

ALIBEGOVIC 4,5 - un buco nero in difesa. Milano punta tutto sul gioco fisico e Amar esce completamente dalla partita. Troppo difficile per la Segafredo giocare con un solo 4 di ruolo che non porta alcun contributo.

 

RUZZIER 5 - nel primo tempo porta in campo una prestazione discreta, poi cala vistosamente insieme ai compagni dal terzo quarto in poi. Indicativa la sua palla persa a centrocampo che regala a Grant un facilissimo contropiede.

 

JAITEH 6,5 - pennella alcuni canestri con eleganza, ma colleziona ancora troppe imprecisioni per partite di questo livello. Alla fine lucra una buona doppia cifra, ma pesano le praterie lasciate alle penetrazioni avversarie e le palle perse confusionarie. Ha però il merito di regalare alla Segafredo 18 punti e 10 rimbalzi.

 

ALEXANDER 5 - male in difesa, poco lucido in attacco. Ancora una volta il giocatore americano dimostra poca concretezza quando si alza il livello degli avversari, perdendo più volte il filo del discorso. 

 

CERON n.e.

 

BARBIERI n.e.

 

SAMPSON 5 - di rientro dall'infortunio e poco concreto. Il lungo americano era chiamato ad una prestazione importante per sopperire all'assenza di Tessitori , ma ancora una volta si è dimostrato fumoso. Sta certamente cercando il modo di essere utile a questa squadra, ma al momento non lo ha ancora trovato. 

 

WEEMS 5,5 - parte benissimo con 10 punti nel primo tempo, poi scompare totalmente dal match. Torna a segnare nell'overtime una tripla che illude i bianconeri, per poi cadere nuovamente nell'oblio. Non sufficiente.

 

TEODOSIC 7 - il migliore in campo dopo Belinelli, grazie alle sue perle millimetriche e ad un tabellino che recita 18 punti e 10 assist. E' decisivo e la uscita dal match per falli pesa come un macigno nei secondi finali. 


💬 Commenti