Primavera, il Parma vince il ‘Vignola’: fatali i rigori per il Bologna

1 a 1 dopo i tempi regolamentari: ai calci di rigore decisivi gli errori di Pietrelli e Mazia

Scritto da Giacomo Guizzardi  | 

Termina con l’amaro in bocca, per il Bologna, questa 53esima edizione del torneo ‘Città di Vignola’: la squadra di Vigiani, in svantaggio per buona parte dei tempi regolamentari, ha saputo trovare il pareggio a pochi minuti dalla fine ma, alla lotteria dei calci di rigore, i tiri dagli 11 metri non hanno sorriso al Bologna, che si è dovuta arrendere ai ducali. Decisivi, purtroppo per il Bologna, gli errori di Pietrelli e di Mazia, mentre a regalare il successo al Parma è stato De Rinaldis, autore del gol che ha aperto la partita. smaltita la delusione, la squadra di Vigiani tornerà a concentrarsi sul campionato: davanti ai rossoblù c’è una stagione da non sbagliare. Dopo la sconfita, sempre in finale, di due anni fa contro il Sassuolo, per il Bologna è la seconda finale di fila persa al ‘Vignola’. 

 

Le formazioni

Vigiani lascia a riposo molti giocatori, tra cui Raimondo e Rocchi, e dà fiducia alle seconde linee, anche per valutarle in attesa dell’esordio in campionato, che si avrà il 28 agosto contro il Napoli. 4-3-1-2 il modulo scelto dal tecnico toscano, che in avanti lancia Cossalter a supporto di Paananen e Sigurpalsson, mentre per Arnofoli c’è l’inedito impiego come difensore centrale. Schieramento speculare anche per il Parma, con De Rinaldis e Costanza mezzali, mentre in attacco ci sono Lusha e Marsetic. 

La partita

Ed è proprio il numero 10 del Parma, De Rinaldis, a portare in vantaggio i suoi dopo 8’ di gioco, realizzando una splendida punizione dal centro sinistra, battendo Bagnolini con un tiro di destro che non ha lasciato scampo all’estremo portiere ex Cesena. Al 16’ sfiora il raddoppio la squadra di Beggi, che con Lopes Silva, che col sinistro non riesce a battere Bagnolini, mentre al 21’ è Costanza a provarci, con una conclusione dalla distanza che sfila alla destra del portiere rossoblù. Il Bologna reagisce al 35’ su iniziativa di Pietrelli Alessandro, che pesca Sigurpalsson al limite: tiro al volo che termina di poco fuori. Ripresa al via con l’ingresso dell’ex Chievo Mihai, al posto di Bartha, che si posiziona in cabina di regia. Ma al 4’ è nuovamente il Parma a sfiorare il vantaggio, con la staffilata da fuori di Lusha, che non inquadra la porta. Il Bologna prende coraggio, e inizia a scendere con maggiore convinzione dalle parti di Rossi, ma la difesa ducale regge bene le sfuriate dei rossoblù, come quando al 20’ Costanza salva sulla linea di porta un traversone dalla destra, impedendo a Paananen di segnare il più facile dei gol. Alla mezz’ora l’occasione più lampante per la squadra di Vigiani, che con Pietrelli Alessandro va vicino al pareggio, ma la parata di Rossi è decisiva per deviare il pallone sul palo, salvando i gialloblù. Ma l’estremo difensore ducale nulla può quando, al 38’, su traversone di Karlsson la sponda di Pietrelli, sempre Alessandro, trova il tap-in sul secondo palo di Mazia, alla sua prima apparizione con la squadra Primavera. Il Bologna si salva sul colpo di testa di Sits, a un passo dal recupero, e sono quindi i rigori che decidono chi alzerà il trofeo della 53esima edizione. Il tiro di Pietrelli, uno dei più positivi nella serata, termina sul palo, mentre il secondo penalty dei rossoblù, calciato da Mazia, viene neutralizzato da Rossi: la traversa colpita da Marconi sembra ridare speranze al Bologna, ma il penalty decisivo, calciato da De Rinaldis, finisce in fondo al sacco. Il Parma trionfa in questa edizione del torneo di Vignola, conquistando per la terza volta il trofeo. 

 

 

Il tabellino della partita

Parma – Bologna 1-1 (5-4 dcr)

PARMA (4-3-1-2): 1 Rossi; 2 Sahitaj (1’ st 14 Agostinelli), 4 Ankrah, 6 Circati, 3 Vaglica (13’ st 15 Mir Garcia); 7 Costanza (33’ st 19 Sits), 5 Lorenzani, 10 De Rinaldis; 8 Lopes Silva (14’ st 13 Farrucci); 9 Marsetic (1’ st 18 Marconi), 11 Lusha. Allenatore: Beggi. A disposizione: 12 Maliszewski, 16 Basili. 

BOLOGNA (4-3-1-2): 1 Bagnolini; 2 Karlsson, 5 Arnofoli, 6 Stivanello, 3 Cavina (36’ st 14 Corazza); 7 Pietrelli A., 4 Pietrelli R., 8 Bartha (1’ st 16 Mihai); 10 Cossalter (24’ st 19 Mazia); 9 Paananen, 11 Sigurpalsson (27’ st 17 Corsi). Allenatore: Vigiani. A disposizione: 12 Petre, 13 Maltoni, 15 Busato, 18 Anatriello, 20 Montalbani.

MARCATORI: 8’ pt De Rinaldis (P), 38’ st Mazia (B). 

SEQUENZA RIGORI: Pietrelli A., palo; Farrucci, gol; Mazia, parato; Sits, gol; Mihai, gol; Marconi, traversa; Paananen, gol; Mir Garcia, gol; Arnofoli, gol; De Rinaldis, gol.

NOTE: ammoniti Lopes Silva (P), Ankrah (P), Agostinelli (P). Recupero 1’ pt e 5’ st. Tempi da 40’. 


💬 Commenti